• Google+
  • Commenta
23 marzo 2006

“Ditegli sempre di sì” per sostenere il volontariato

Con una delle più fortunate commedie del repertorio dei De Filippo, l’Associazione 8Maggio ripropone l’appuntamento con il teatro all’inse

Con una delle più fortunate commedie del repertorio dei De Filippo, l’Associazione 8Maggio ripropone l’appuntamento con il teatro all’insegna della solidarietà: questa sera, giovedì 23 marzo, il palcoscenico del Cinema-Teatro Fatima ospiterà “Ditegli sempre di sì”, due atti della “Cantata dei giorni pari” messa in scena dalla compagnia teatrale “Gli egocentrici”. L’iniziativa è interamente a scopo benefico: il ricavato della serata sarà infatti devoluto a favore di Casa Betania e dell’Associazione Volontari “Mater Nostra”.

LO SPETTACOLO. Scritta da Eduardo, giovane attore già molto apprezzato dal pubblico e dalla critica, nel 1925 ma pubblicata solo nel 1962, con un copione di gran lunga alleggerito fin quasi a farne un canovaccio, più adatto al lavoro di improvvisazione e “aperto” al contributo creativo degli attori, la commedia è incentrata sul tema della follia, sottile, ironica e, a tratti, divertente. Un pazzo vero, Michele Murri, apparentemente guarito, è appena uscito dal manicomio e torna a casa dalla sorella Teresa, l’unica a conoscere la verità. È cordiale, affabile, ma ha il vizio di prendere alla lettera ogni parola detta da coloro che lo circondano. La mania del linguaggio lo accomuna al suo alter ego, la “macchietta” di Luigi Strada, il sedicente attore a cui la sorella Teresa, durante la sua assenza, ha affittato la stanza. L’incapacità di Michele di comprendere la funzione allusiva, simbolica o metaforica del linguaggio fa sì che la sua mania si accenda con particolare veemenza a contatto proprio con “l’attore” che, col linguaggio, ci gioca spudoratamente, facendo saltare completamente il suo precario equilibrio mentale. Così, il povero Michele, creduto sano di mente, combina guai e crea equivoci di cui nessuno riesce a spiegarsi la causa, mentre lui cerca, come può, di mettere a posto le cose, di ristabilire l’ordine, semplificando ed eliminando tutto quello che non riesce a capire, finché non viene fatta luce sulle sue reali condizioni mentali. I garbugli della pochade sono affidati alla Compagnia teatrale “Gli egocentrici”, creata nel 1998 dalla volontà di alcuni giovani assidui frequentatori della Parrocchia Cuore Immacolato di Maria, meglio conosciuta come “Madonna di Fatima”, con l’intento di creare un’attività parallela alle normali attività di catechesi e formazione della parrocchia. In scena sul palcoscenico del Fatima a partire dalle 21 si avvicenderanno Ciro Maroniti, Stefania Pennella, Annamaria Rispoli, Barbara D’Andria e Giacomo Concilio che firma anche la regia dello spettacolo.

UN SOSTEGNO PER LE REALTà SOLIDALI DEL TERRITORIO. L’iniziativa solidal-teatrale promossa in questa occasione dall’Associazione 8Maggio è a favore di due realtà solidali del territorio: Casa Betania e l’Associazione Volontari “Mater Nostra”.
Istituita nel 1980 nell’ambito delle iniziative del “Settore Famiglia” del comitato per la vita della Diocesi di Salerno, grazie all’intuizione e al lavoro di Don Giovanni Pirone, Casa Betania è un servizio residenziale a modello familiare che da anni offre accoglienza a gestanti, puerpere, bambini, ragazze–donne in difficoltà con figli, minori in stato di abbandono, minori stranieri e/o nomadi di sesso femminile. Struttura di pronto intervento con un numero attivo 24 ore su 24 (089 861955), nel corso degli anni l’obiettivo principale è stato quello di migliora la qualità del servizio, ponendo la persona al centro, offrendo sostegno morale e materiale a coloro che vi si rivolgono rendendo sempre più qualificati gli operatori che, lavorando in rete con le varie istituzioni, realizzano un modello intergrato d’intervento.
Di più recente formazione, l’Associazione Volontari “Mater Nostra” trae la sua origine da un’esperienza abbastanza lunga al servizio degli anziani, degli ammalati e di coloro che hanno bisogno di un semplice sorriso. Opera presso la Parrocchia San Gaetano a Salerno per promuovere la devozione mariana e l’organizzazione di pellegrinaggi ai Santuari Mariani e a Lourdes.

L’ASSOCIAZIONE 8MAGGIO. Far conoscere alla cittadinanza, specie quella più giovane, gli sforzi delle attività di volontariato che operano a Salerno e sostenere concretamente con un contributo fattivo le realtà solidali del territorio: è il punto centrale del programma dell’Associazione 8maggio, nata nel 2004 dall’iniziativa di un gruppo di giovani professionisti salernitani messi insieme dallo spirito comune di agire nel sociale, ritrovando nello spirito dell’amicizia, in alcuni casi spesso decennale o addirittura legata a reminiscenze scolastiche, il mezzo attraverso il quale tendere la mano a chi ne ha maggiormente bisogno. “Stare insieme” diventa il nuovo iter benefico per sviluppare una rete di interscambio che si autoalimenta nelle relazioni sociali e nelle manifestazioni umanitarie di vario genere. Un fine al quale l’Associazione mira attraverso piccole iniziative organizzate al meglio che, al tempo stesso, costituiscono anche una singolare occasione per stare insieme. Per fare tutto questo bisogna credere profondamente nei concetti di compattezza e solidarietà, ovvero nell’idea del gruppo, convinti che la crescita di ogni singolo associato faciliterà gli obiettivi e la crescita di tutti.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy