• Google+
  • Commenta
15 marzo 2006

Federico II: in guerra ed in Erasmus…

“In guerra ed in Erasmus tutto è permesso”…così recita un antichissimo proverbio, il cui inventore, probabilmente, si è trovato alle prese con intre“In guerra ed in Erasmus tutto è permesso”…così recita un antichissimo proverbio, il cui inventore, probabilmente, si è trovato alle prese con intrepide avventure da ultrafuorisede, dislocato in chissà quale paese europeo, temporaneamente costretto in un gradevole esilio, esperienza messa alla portata di tutti (più o meno) da parte dell’università, che tramite borse di studio finanzia gli studenti all’estero. Anche quest’anno, come sempre, tutte le facoltà dell’ Università Federico II rendono possibile iniziare un soggiorno di studio all’estero, ma ci si deve affrettare: il termine ultimo per la consegna delle domande è il 17 marzo, ormai ci siamo! Centinaia di studenti potranno così scoprire un nuovo approccio alla cultura ed alla lingua di paesi esteri, vivendoli dall’interno, in un’esperienza unica, ma dalla durata variabile, e, per chi davvero si innamorerà di un paese, sarà possibile chiedere il prolungamento della propria borsa di studio. Utile, per avere fondamentali informazioni in proposito, la Guida Erasmus 2006/2007, disponibile presso il Centro Erasmus di Ateneo e presso le singole presidenze di ogni facoltà. Questo breve opuscolo contiene, tra l’altro, anche l’elenco di tutti le destinazioni per ogni facoltà.

Google+
© Riproduzione Riservata