• Google+
  • Commenta
30 marzo 2006

Germaneto: primi laureati in Professioni Sanitarie Infermieristiche e Ostetriche

Primi laureati questa mattina al Campus di Germaneto per il corso di laurea specialistica biennale nelle Professioni Sanitarie Infermieristiche e OstePrimi laureati questa mattina al Campus di Germaneto per il corso di laurea specialistica biennale nelle Professioni Sanitarie Infermieristiche e Ostetriche.

Sono 19 i neolaureati dell’Ateneo in un settore che il Rettore Salvatore Venuta durante la proclamazione ha definito “molto delicato e di estrema importanza in ambito sanitario”.

“Voglio complimentarmi con tutti i candidati – ha sottolineato il Rettore Venuta – per quelli che sono stati i lavori di tesi presentati, per le capacità dimostrate e per la brillantezza dei risultati ottenuti. Le mie congratulazioni a tutto il corpo docente per la qualità del percorso formativo.”

“Questi laureati, tra i primi in Italia, – ha concluso il Rettore Venuta – conseguono un titolo importante per un ruolo fondamentale e critico nella gestione della paziente e nella cura della persona. Una figura, quella dell’infermiere, che deve possedere un grande senso di responsabilità oltre a competenze professionali specifiche, considerata anche la complessità delle cure moderne. L’entusiasmo che ha animato tutti i candidati sono certo che accompagnerà con altrettanta passione e competenza il proseguo della loro vita professionale”.

I neolaureati, provenienti non solo dalla Calabria, ma da tante altre regioni italiane, sono: Adelina Garcea, Ida Cavagnetti, Michele Cici, Domenico Antonio Cirillo, Rodolfo Costanza, Giovanni De Foresta, Saverio De Gaetano, Lucia Deiana, Vincenzo Drago, Concetta Genovese, Piergiorgio Gigliotti, Rosa Maria Insolia, Gino Perrone, Caterina Puntoriero, Lucio Raimondi, Alfonzo Rizzuto, Angelina Sicilia, Carmelo Augusto Spina, Tanino Todaro.

La commissione, presieduta dalla professoressa Patrizia Doldo, era composta da Alessandro Puzziello, Carmelo Nobile, Cristina Segura Garcia, Eleonora Venneri, Maria Mesuraca, Ubaldo Comite, Angelo Morese.

Gli argomenti affrontati durante le discussioni hanno riguardato la qualità dell’assistenza infermieristica, l’assistenza infermieristica territoriale, l’assistenza domiciliare integrata, l’organizzazione del servizio infermieristico, la gestione del personale infermieristico, la gestione dell’errore infermieristico, il piano di programmazione per la formazione continua, la logica di budget, la customer satisfaction, l’e-management in sanità, il tirocinio clinico, la sindrome del mobbing.

Google+
© Riproduzione Riservata