• Google+
  • Commenta
22 marzo 2006

Guinness per il libro più grande del mondo

Quasi immensa l’opera realizzata da Michele Santelia di Campobasso. Circa 78 kg di pagine scritte al contrario ed in geroglifico. A candidare l’oper
Quasi immensa l’opera realizzata da Michele Santelia di Campobasso. Circa 78 kg di pagine scritte al contrario ed in geroglifico. A candidare l’opera per l’inserimento nel registro dei guinness dei primati è stato l’autore stesso. Per sollevare il “librone” è necessaria la forza di quattro uomini. Il volume è dedicato al trattamento dei riti funebri presso l’antica civiltà egizia, con raccolte di papiri, iscrizioni magiche, celebrazione di riti, inni, credenze. Il volume raccoglie e cataloga il corredo spirituale necessario al defunto per iniziare la vita ultraterrena, un biglietto da visita da presentare alla divinità egizia della morte, Osiride, raffigurata da un occhio ed un trono. Il «Libro dei morti degli antichi Egizi» sembra essere il libro più grande del mondo.

Google+
© Riproduzione Riservata