• Google+
  • Commenta
22 marzo 2006

Mancini cerca la decima

Il tecnico dell’Inter Roberto Mancini è a caccia del suo decimo successo personale in Coppa Italia. I nerazzurri affrontano l’Udinese nel

Il tecnico dell’Inter Roberto Mancini è a caccia del suo decimo successo personale in Coppa Italia. I nerazzurri affrontano l’Udinese nella gara di andata della semifinale stasera, mentre l’altra finalista uscirà dalla sfida tra Palermo e Roma. C’è anche un’ora di campionato in programma stasera quando Cagliari e Fiorentina porteranno a termine la partita sospesa per vento dieci giorni fa.
La Coppa Italia è sicuramente speciale per Mancini, che ha sollevato il trofeo sei volte da giocatore – quattro con la UC Sampdoria e due con la Lazio – e due da tecnico con Fiorentina e Lazio prima di centrare il nono successo con l’Inter la scorsa stagione. Mancini ha perciò vinto la competizione lo stesso numero di volte della Juventus, la squadra che si è aggiudicata più volte il torneo dal giorno della prima edizione nel 1922.
Nella strada verso la finale i nerazzurri si trovano davanti una squadra in piena crisi. L’Udinese quart’ultima a un solo punto dalla zona retrocessione e in settimana ha affidato la panchina a Giovanni Galeone in sostituzione della coppia Loris Dominissini-Nestor Sensini. “Mi dispiace per la loro difficile situazione, ma in genere la squadra ha una reazione quando si cambia allenatore – ha detto Mancini -. Noi vogliamo arrivare in finale e provare a difendere il titolo”.
Altri pensieri corrono per la testa di Galeone, che dovrebbe lasciare a riposo diversi titolari pensando alla delicata sfida-salvezza che lo attende nel fine settimana in campionato. “La partita contro il Messina è di fondamentale importanza e dovremo farci trovare pronti – ha detto -. Vincere la Coppa Italia sarebbe importante per il prestigio del club e per tornare in Coppa UEFA, ma non possiamo dimenticare che una retrocessione sarebbe un colpo tremendo”.
Nell’altra semifinale si sfidano due squadre che sono state eliminate dagli ottavi di Coppa UEFA la scorsa settimana. Il tecnico della Roma Luciano Spalletti si ritrova ancora una volta senza una lunga lista di titolari alle prese con infortuni e il Palermo cercherà di approfittarne al Renzo Barbera.
“Dopo l’uscita dalla Coppa UEFA, questa è diventata la partita pi importante della nostra stagione – ha detto il capitano Eugenio Corini -. Dovremo giocare come abbiamo fatto nell’andata della sfida contro lo Schalke 04 e vincere senza concedere gol”. Le due gare di ritorno si disputeranno il 12 aprile.
Ma non c’è solo Coppa Italia in programma stasera. Cagliari e Fiorentina si ritrovano infatti di fronte per giocare l’ora che manca dopo la sospensione della gara del Sant’Elia per vento. La partita, che si riprender dal 29′ sul risultato di 0-0, è importante per entrambe le squadre: i viola vogliono allungare sulla Roma nella corsa per il quarto posto, mentre il Cagliari spera di aumentare il distacco dalla terz’ultima.

Google+
© Riproduzione Riservata