• Google+
  • Commenta
9 marzo 2006

Milan travolgente, lezione al Bayern

Se c’era bisogno di riposte,il Milan le ha fornite tutte dimostrando di essere entrato in gran forma proprio nel momento decisivo della stagione. I
Se c’era bisogno di riposte,il Milan le ha fornite tutte dimostrando di essere entrato in gran forma proprio nel momento decisivo della stagione. I rossoneri si sbarazzano con grande autorità del Bayern München nel ritorno degli ottavi di finale di UEFA Champions League. I campioni di Germania cadono sotto i colpi di Filippo Inzaghi (2), Andriy Shevchenko e Kak in un 4-1 che non ammette repliche e che proietta i rossoneri tra le migliori otto d’Europa in grande stile.
La scelta più difficile per Ancelotti alla vigilia era a chi affidare il ruolo di spalla di Shevchenko in attacco: in ballottaggio Inzaghi e Alberto Gilardino. La spunta il primo e già all’8′ il tecnico rossonero può ritenersi soddisfatto della sua decisione.
Serginho ruba palla a sinistra e affonda. Il cross del brasiliano è perfetto per il colpo di testa di Inzaghi che non lascia scampo a Oliver Kahn. Il piano studiato da Felix Magath – tenere lo 0-0 per poi provare il tutto per tutto nel finale – già saltato.
Il Milan fa girare a vuoto i tedeschi con un buon possesso palla. I rossoneri affondano soprattutto grazie alla spinta dei terzini. Serginho mette alle corde Willy Sagnol a sinistra e Jaap Stam fa altrettanto con Bixente Lizarazu a destra.
Kahn deve uscire con i piedi fuori area per anticipare Inzaghi lanciato a rete. Joahn Vogel non centra il bersaglio con una conclusione al volo dal limite dell’area. Poi Valérien Ismaël si aggrappa a Inzaghi in area e il Milan può usufruire di un calcio di rigore.
Shevchenko – che aveva fallito il rigore decisivo nella sfortunata finale di Istanbul della scorsa stagione – si incarica del tiro, ma angola troppo e manda a lato alla destra di Kahn. Il portiere tedesco va a urlare la sua gioia in faccia all’attaccante rossonero, ma i ruoli si invertiranno appena un minuto pi tardi.
Stam centra un ottimo pallone dalla destra e Shevchenko salta più in alto di tutti mettendo il pallone dove Kahn non può arrivare. Il Milan sembra poter amministrare il vantaggio senza troppi patemi, ma un’incertezza del rientrante Dida riapre i giochi. Il portiere non trattiene una punizione di Bastian Schweinsteiger da lunga distanza, favorendo la ribattuta vincente di Ismaël.
Il portiere rossonero si rifà qualche minuto più tardi quando respinge un colpo di testa di Michael Ballack su calcio di punizione dalla sinistra di Deisler. Si va così al riposo con il Milan in vantaggio per 2-1.
Il Bayern prova a spingere in apertura di ripresa, ma ci pensa ancora una volta Inzaghi a spegnere gli ardori tedeschi. Serginho scappa per l’ennesima volta a sinistra e centra basso. Lizarazu e Ismaël pasticciano e il pallone finisce all’attaccante rossonero, che svirgola di piede, ma insacca di test
Il Bayern è in confusione. Sagnol si fa soffiare il pallone da Shevchenko, recupera sull’attaccante ucraino ma favorisce l’inserimento di Clarence Seedorf. Il piatto dell’olandese sfiora il palo. Ci sono praterie per i contropiede del Milan: Shevchenko innesca Kakà, che cambia marcia, entra in area e fulmina Kahn in uscita. Il Bayern è al tappeto.
I tedeschi provano ancora ad accorciare le distanze, ma Dida si oppone alle conclusioni di Claudio Pizarro e Ballack. Passano i minuti e la squadra di Felix Magath affievolisce la spinta. Ancelotti può anche permettersi il lusso di far rifiatare Inzaghi, Shevchenko e Kakà nella festa dei tifosi rossoneri sugli spalti. Poco importa se Seedorf si fa respinge da Kahn la palla buona per 5-1. Le grandi d’Europa sono avvistate: con questo Milan bisognerà fare i conti.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy