• Google+
  • Commenta
17 marzo 2006

Nanni Moretti e le polemiche

Circa due settimane prima delle tanto attese elezioni, il 24 Marzo uscirà nelle sale cinematografiche italiane il nuovo film del discusso regist

Circa due settimane prima delle tanto attese elezioni, il 24 Marzo uscirà nelle sale cinematografiche italiane il nuovo film del discusso regista Nanni Moretti.
Un alone di mistero avvolge questa pellicola, poichè non si conosce affatto il contenuto e la trama affrontata.
Il trailer, infatti, della durata di 82 secondi non fa trapelare nulla riguardante la trama; esso ¨ una semplice carrellata dei vari attori protagonisti, quali Michele Placido, Jasmine Trinca, Silvio Orlando, Margherita Buy, con il sottofondo di un brano intitolato Ya Rayah cantato da Khaled, Rachid Taha e Faudel, lo stesso che chiuse, il 14 Settembre 2002, la manifestazione dei Girotondi a San Giovanni.
Secondo qualche indiscrezione, sembra che questo film racconterà la difficoltà di un regista di trovare un attore adatto ad interpretare il premier Silvio Berlusconi in un suo film.
La scelta del titolo “Caimano” deriverebbe da un articolo pubblicato su Repubblica l’11 Aprile 2004, nel quale il giornalista Franco Corsero conia tale termine.
Solo dalle poche interviste realizzate con Nanni Moretti e Silvio Orlando ci si può fare una vaga idea del genere di film che verrà proposto nelle sale a breve.
Sarà un film complicato con molti strati e livelli, che vedrà la prima parte sicuramente caratterizzata dall’elemento politico e, avanti, anche dall’elemento privato dei vari personaggi.
Quindi sarà un film sul cinema, sulla sua ossessione e necessità, ma anche un film comico, ovvero una commedia o farsa con un certo spessore drammatico.
L’unico intento che ha dichiarato Nanni Moretti è il suscitare dubbi nella gente. Tante sono le polemiche, soprattutto per la scelta della data di uscita del film nelle sale italiane, quindi ci resta solo aspettare con curiosità l’evento.

Google+
© Riproduzione Riservata