• Google+
  • Commenta
17 marzo 2006

Nasce il partito della pagnotta

Da qualche giorno le strade di Napoli si stanno riempiendo di manifesti, volantini e adesivi a sfondo politico per le prossime elezioni, ma i cittadinDa qualche giorno le strade di Napoli si stanno riempiendo di manifesti, volantini e adesivi a sfondo politico per le prossime elezioni, ma i cittadini hanno segnalato delle locandine un po’strambe.
Lo slogan a centro pagina recita a caratteri cubitali: “Se i partiti hanno già deciso per te elaborando inutili liste, bloccate e blindate e il tuo voto non vale più nulla, il 9 e 10 aprile vota il Partito della Pagnotta”.
Ovviamente è un’iniziativa satirica, calcolando che il capolista è un certo sig. Antonio La Trippa – celeberrimo personaggio interpretato da Totò nella pellicola “Gli onorevoli” – ma a giurare sulla serietà dell’iniziativa è il fautore del partito, il sig. Domenico Cordopatri, che assieme a “Vivere meglio” – un coordinamento che racchiude quasi ottanta associazioni cittadine – ha iniziata a fare propaganda per il Partito della Pagnotta.
Più precisamente registrato con la denominazione P.I.P. – Partito Italiano della Pagnotta, questa nuova lista ha dei veri e propri candidati, ma se da un lato gli iscritti confermano la loro partecipazione alle prossime politiche, sembra invece che il loro simbolo non rientri in quelli presentati ufficialmente a Roma.
Se viceversa il partito goliardico rientrerà davvero nelle liste elettorali, allora sarà uno dei tanti movimenti semiseri che popolano il mondo politico italiano. Qualche nome? Meglio di no, però limitiamoci a citare i due movimenti più famosi , che nessuno conosce, ma che da sempre sono presenti nelle liste per le elezioni: Avanti Lazio e Forza Roma.

Google+
© Riproduzione Riservata