• Google+
  • Commenta
14 marzo 2006

Oasi di vita nel “deserto” del Mediterraneo

E’ stato pubblicato, sul numero del 9 marzo della rivista ‘Nature’, un articolo intitolato “Stratified prokaryote network in the oxic-anoxic transitioE’ stato pubblicato, sul numero del 9 marzo della rivista ‘Nature’, un articolo intitolato “Stratified prokaryote network in the oxic-anoxic transition of a deep-sea halocline”. L’articolo parla della scoperta effettuata da un gruppo di ricercatori dell’Università di Milano guidati da Daniele Daffonchio, Professore della Facoltà di Agraria, con la collaborazione di altri tre gruppi di ricerca italiani e otto europei uniti nel progetto BIODEEP.
Oggetto di studio è il lago sottomarino ‘Bannok’, situato nel Mediterraneo a Nord delle coste libiche ad una profondità di 3300 metri. Esso fu scoperto nel 1984 da un team di ricerca dell’Università di Milano.
Questo “lago nascosto” non contiene acqua, ma salamoia ad un’altissima concentrazione salina che, assieme all’assenza di ossigeno, crea condizioni di vita praticamente impossibili per gli organismi terrestri, almeno questo era quello che si credeva prima della scoperta. In realtà, il totale isolamento del lago dovuto all’elevatissima densità della salamoia, che ne impedisce il rimescolamento con l’acqua marina, ha dato luogo all’evoluzione di forme di vita microbiche uniche, mai riscontrate in altri ambienti marini o terrestri.
Una vera e propria oasi di vita nel “deserto” del Mediterraneo profondo, che ospita forme di vita uniche e complesse, al contrario della normale acqua marina ben più povera di nutrienti.
Per la ricerca è stato utilizzato il sottomarino MODUS-SCIPAK, collegato alla nave oceanografica ‘Urania’, tramite un cavo lungo diversi chilometri.
La scoperta di questa peculiare comunità di microrganismi ha importanti implicazioni sia per la ricerca della vita in pianeti extraterrestri, che per la ricerca di nuove sostanze biologiche per applicazioni industriali, agrarie, farmaceutiche ed in altre attività umane.

Google+
© Riproduzione Riservata