• Google+
  • Commenta
31 marzo 2006

Sapienza in festival: cinema non solo da studiare

Due mesi di cinema per veri appassionati. La Sapienza dedica al grande schermo l’iniziativa “Sapienza Cinema”, che dopo l’incipit avuto con la notte bDue mesi di cinema per veri appassionati. La Sapienza dedica al grande schermo l’iniziativa “Sapienza Cinema”, che dopo l’incipit avuto con la notte bianca del 21 Marzo proseguirà nei mesi di Aprile e Maggio. La rassegna è un progetto dell’Associazione Culturale Pan Ars con il sostegno dell’assessorato alla cultura della Regione Lazio. I suoi spazi concreti saranno il Centro Congressi della Facoltà di Scienze della Comunicazione e alcune strutture della Città Universitaria: l’Aula Magna del Rettorato, il Teatro Ateneo e l’Aula 1 della Facoltà di Lettere. Ma c’è anche un luogo virtuale di riferimento, il sito www.sapienzacinema.it. Scopo del progetto è quello di portare gli studenti a vivere l’università nel piacere, non solo nel dovere. La programmazione è ricca di spunti: grandi autori italiani ed internazionali, sperimentazioni di giovani under 35, studio di videoclip e fiction. Non mancano le anteprime, ed una sezione interessante è quella riservata ai cortometraggi. Per non parlare degli incontri, organizzati per avvicinare i protagonisti del grande schermo ma anche le figure del dietro le quinte: scenografi, fotografi, costumisti. Nota di merito al connubio tra cinema e giovani: idea banale, ma sempre attuale. Soprattutto all’università, dove una forma di cultura non didattica merita comunque una lode.

Google+
© Riproduzione Riservata