• Google+
  • Commenta
8 marzo 2006

Trento: convegno sulla traduzione del diritto comunitario ed europeo

Lingua e diritto, un legame forte e imprescindibile, che ha suscitato l’interesse del mondo della ricerca nei differenti contesti sociologici, linguisLingua e diritto, un legame forte e imprescindibile, che ha suscitato l’interesse del mondo della ricerca nei differenti contesti sociologici, linguistici e informatici. La lingua riveste infatti da sempre un ruolo determinante nelle arringhe degli avvocati, nelle sentenze dei giudici, negli atti dei notai e, in generale, in tutto il settore della comunicazione giuridica. Nelle giornate di venerdì 10 marzo, con inizio ad ore 15, e di sabato 11 marzo, nell’aula B della Facoltà di Giurisprudenza, studiosi di diritto pubblico e privato comparato presenteranno in anteprima le possibili soluzioni ad una questione rimasta ancora aperta nell’analisi della relazione tra le due discipline: il problema della traduzione del dato giuridico.
Il convegno, dal titolo “La traduzione del diritto comunitario ed europeo”, si propone di esaminare le differenti metodologie a disposizione del traduttore del dato giuridico e del redattore di testi normativi multilingue e i diversi canali di interazione metodologica tra le discipline scientifiche. Ma sarà l’individuazione delle soluzioni ai problemi di traduzione del diritto comunitario ed europeo l’obiettivo prioritario del meeting scientifico, che sarà introdotto da Luca Nogler, direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Ateneo. Al convegno interverranno docenti e ricercatori delle università di Trento, Bolzano, Torino, Macerata, Cagliari, Verona e alcuni giuristi del Consiglio dell’Unione Europea: Manuela Guggeis, giurista linguista, Claudia De Stefanis, traduttrice della Direzione generale della Traduzione della Commissione europea e rete REI (Rete di eccellenza dell’Italiano Istituzionale), Tito Gallas, capo divisione al Servizio giuridico e Giuliano Castellan, giurista linguista.
Il convegno si inserisce in un più vasto indirizzo di studi – diretto a perfezionare il linguaggio utilizzato negli ambiti istituzionali – e si distingue, inoltre, per essere il primo evento a dare seguito all’iniziativa del Dipartimento di Italiano della Direzione Generale della Traduzione della Commissione Europea per realizzare una rete di eccellenza dell’italiano istituzionale (rete REI). L’iniziativa REI ha recentemente ottenuto il sostegno del Dipartimento per le Politiche comunitarie della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy