• Google+
  • Commenta
21 marzo 2006

Trento: “Il caso di Pompelmo Levigato”, l’ultimo romanzo di Bruno Lauzi

Bruno Lauzi sarà ospite alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento non per parlare o fare musica, ma per pre
Bruno Lauzi sarà ospite alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento non per parlare o fare musica, ma per presentare il suo romanzo “Il caso di Pompelmo Levigato”, un agile volumetto che aspira al titolo di “giallo filosofico” (Bompiani – Milano 2005).
Giovedì 23 marzo, con inizio alle 18, nell’aula 5 della Facoltà di Lettere e Filosofia, il cantautore genovese presenterà agli studenti universitari e alla cittadinanza il frutto della sua ultima fatica letteraria: già noto ai lettori per le sue numerose pubblicazioni di testi poetici, composizioni musicali, copioni teatrali e testi per il cabaret, è ora al suo esordio nel genere della narrazione.
L’incontro a Lettere sarà introdotto da un dialogo tra Bruno Lauzi e Ada Neiger, docente di Sociologia della Letteratura e promotrice dell’iniziativa, sugli aspetti che identificano il genere della letteratura investigativa nel panorama letterario italiano; successivamente si svilupperà una piacevole parentesi artistica. Sulle note del sassofono di Luca De Angelis, contrattista della Facoltà di Lettere e Filosofia, accompagnato dal pianista Alan Grassi, verranno proposte da Matteo Abatti al pubblico presente alcune famose canzoni di Lauzi. Mercoledì 22 marzo lo stesso Abatti discuterà la tesi “Ognuno è libero: Luigi Tenco e la nascita della canzone d’artista in Italia” (relatrice Ada Neiger). All’esecuzione farà seguito la lettura da parte di Bruno Lauzi di alcuni suoi testi poetici, composti in quasi cinquant’anni di carriera artistica, e quella di alcuni passi del romanzo “Il caso di Pompelmo Levigato” da parte di Barbara Pizzo, artista del Gruppo teatrale “I Motimmoti” di Ferrara.

Google+
© Riproduzione Riservata