• Google+
  • Commenta
20 marzo 2006

Unimore: ponte in videoconferenza Modena/India

Un ponte in videoconferenza collegherà l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e l’Università di Tamil Nadu (India) per mostrare un interveUn ponte in videoconferenza collegherà l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e l’Università di Tamil Nadu (India) per mostrare un intervento in uretroplastica con utilizzo di mucosa buccale e colla di fibrina. L’intervento verrà eseguito dal prof. Guido Barbagli martedì 21 marzo 2006 dalla sala chirurgica dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Modena.

Un folto gruppo di urologi indiani, circa un centinaio, martedì 21 marzo 2006, si collegherà in videoconferenza con la sala chirurgica al secondo piano dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Modena (via del Pozzo 71) per assistere in diretta ad un innovativo intervento di uretroplastica con utilizzo di mucosa buccale e colla di fibrina.

L’intervento, cui sarà sottoposto un paziente di 46 anni, siciliano, già plurioperato per recidive di stenosi uretrale, inizierà alle ore 8.00 e sarà eseguito dal prof. Guido Barbagli, Direttore del Centro di Chirurgia Ricostruttiva dell’uretra e dei genitali di Arezzo, che si avverrà dell’assistenza medico-sanitaria prestata dall’equipe del Dipartimento di Urologia, diretta dal prof. Gianpaolo Bianchi, con cui da anni il chirurgo toscano ha instaurato una fattiva collaborazione.

L’intervento, descritto dal prof. Guido Barbagli per i colleghi indiani, è stato messo a punto per la prima volta nel 1996, riscuotendo un immediato successo in tutto il mondo. Si tratta di una particolare tecnica chirurgica per la ricostruzione dell’uretra, cioè del canale che porta le urine dalla vescica verso l’esterno, realizzata con l’impiego di una striscia di mucosa prelevata dall’interno della guancia destra, trapiantata sul canale uretrale così da allargarne il lume. Recentemente questo intervento è stato ulteriormente modificato con l’aggiunta di un collante biologico, denominato colla di fibrina, che favorisce l’attecchimento del tessuto trapiantato, sostituendo i tradizionali punti chirurgici.

Questo intervento è divenuto assai popolare in tutto il mondo, suscitando l’interesse dell’Università “Sri Ramachandra Medical College and Research Institute” – Deemed University di Chennai, Tamil Nadu in India, che ha avanzato la richiesta di dimostrare questa nuova tecnica in videoconferenza ad un auditorio di specialisti indiani, che – per l’occasione – si daranno appuntamento nell’aula dell’Università Tamil Nadu. Il collegamento è stato organizzato con l’aiuto del prof. Sanjay Pandey del Dipartimento di Urologia della suddetta Università, attualmente in Italia ospite del Centro di Chirurgia Ricostruttiva dell’uretra e dei genitali di Arezzo per un training sulla chirurgia uretrale.

“La scelta della sede per questo tipo di collegamento – spiega il prof. Gianpaolo Bianchi dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – è caduta su Modena sia per l’alta specializzazione raggiunta dalla nostra equipe, che per l’elevata tecnologia di cui disponiamo, una delle più avanzate a livello europeo, grazie all’utilizzo della fibra ottica, di cui sono dotate le nostre sale chirurgiche”.

Per i medici e gli specializzandi modenesi-reggiani sarà possibile assistere all’intervento dall’aula T02 del Centro Servizi Didattici della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy