• Google+
  • Commenta
20 aprile 2006

L’anima gemella è sul web

In amore c’è chi insegue, chi fugge e chi… naviga! Internet, infatti, si sta rapidamente affermando come canale privilegiato per la ricerca dIn amore c’è chi insegue, chi fugge e chi… naviga! Internet, infatti, si sta rapidamente affermando come canale privilegiato per la ricerca dell’altra metà della mela. Il “dating on-line” è in crescita vertiginosa e coinvolge un numero esorbitante di internauti e siti web specializzati, tanto che secondo un’indagine di Astra – commissionata da Meetic – entro pochi anni avremo milioni di utenti iscritti a siti di “dating”. L’amore rimane saldamente ancorato al primo posto fra gli obiettivi degli iscritti, ma sono in buona posizione anche nuove esperienze e avventure occasionali. Insomma, un “giro di bit” enorme che coinvolge persone di ogni fascia sociale ed estrazione, trasversalmente, a testimonianza del fatto che l’amore non conosce limiti. Davanti ad una “domanda on-line” così ampia il mercato risponde, chiaramente, con una gran quantità di servizi digitali. La caratteristica del medium Internet, infatti, privilegia l’anonimato, il numero di contatti, la velocità di inter-comunicazione, etc. e moltissime società stanno riservando spazi e funzionalità sempre più accurate a tale scopo. E come al solito spunta fuori Google, che spiazza tutti con la sua ultima spettacolare invenzione, il motore di ricerca per “anime sole”: Google Romance. Ogni utente potrà creare un proprio profilo – caratteristiche, interessi, hobbies, prospettive, desideri, etc. – e lanciare la ricerca della propria metà attraverso complessi algoritmi matematici che esplorano il web fino ad individuare la persona adatta. Un progetto senza precedenti; un bacino d’utenza incredibile con milioni di uomini e donne da tutto il mondo, che avranno la possibilità di conoscersi, incontrarsi, innamorarsi. “Abbiamo pensato di utilizzare la nostra tecnologia di ricerca per aiutare le persone a trovare qualcuno di speciale” dichiara Jonathan Rosenberg, vice presidente del famosissimo sito californiano, che lancia la versione beta all’indirizzo http://www.google.com/romance/. Beati vecchi tempi, quando per trovare una donna occorreva attraversare montagne e deserti, affrontare pericoli e avversità, sconfiggere draghi e orchi… oggi, al massimo, potrà cadere la linea.

Google+
© Riproduzione Riservata