• Google+
  • Commenta
20 aprile 2006

Novità discografiche dal mondo del rock

Esce il 5 maggio Stadium Arcadium, l’ultimo album dei Red Hot Chili Peppers. Prodotto da Rick Rubin, Stadium Arcadium ha avuto una lavorazione travaglEsce il 5 maggio Stadium Arcadium, l’ultimo album dei Red Hot Chili Peppers. Prodotto da Rick Rubin, Stadium Arcadium ha avuto una lavorazione travagliata: all’inizio si pensava di fare un cd singolo, poi un cd triplo, poi addirittura si era presa in considerazione anche la possibilità di pubblicarlo sotto forma di trilogia, facendo uscire un cd all’anno. Alla fine sono riusciti a mettersi d’accordo ed hanno optato per un cd doppio. Stadium Arcadium viene presentato come il lavoro più vario della band di Los Angeles, con canzoni che oscillano fra rock, hip-hop e hard pop. Pare che quest’album sia nato sotto la buona stella dell’Amore: infatti, il cantante Anthony Kiedis ha dichiarato che “durante la lavorazione del disco ci siamo tutti innamorati di qualcuno. La prima volta che ci succedeva a tutti nello stesso momento.”. Che bello…
Sono tornati in pista anche gli Iron Maiden, che stanno preparando un nuovo album che dovrebbe uscire entro la fine dell’anno. I paladini del metal made in Europe saranno in Italia il 2 dicembre prossimo per un concerto al Forum di Assago.
Andiamo ora nell’Altra Metà del Cielo. La cantante dei Garbage Shirley Manson sta lavorando al suo primo album solista, ma i fan del gruppo diventato celebre grazie a canzoni come I think I’m paranoid e Cherry lips possono dormire sonni tranquilli: è stata infatti smentita qualunque ipotesi di scioglimento, si tratterebbe solo di una pausa di riflessione che i membri della band si sono voluti prendere.
Infine, il 2 maggio uscirà Goodbye Alice in Wonderland, ultima fatica di Jewel, la biondina cantautrice proveniente dall’Alaska. Proprio come l’album dei Red Hot Chili Peppers anche questo ha attraversato diverse vicissitudini: è stato infatti inciso tre volte prima di poter arrivare sul mercato. Alla versione definitiva ha messo mano il produttore dei Green Day Rob Cavallo, che si era occupato anche di quella precedente (la differenza fra le due versioni firmate da Cavallo consiste nel fatto che in quella definitiva tutti i brani sono stati suonati dal vivo). Jewel descrive Goodbye Alice in Wonderland come il racconto della sua adolescenza prima del grande successo esploso con Pieces of you, il suo album d’esordio che nel 1995 (quando Jewel aveva solo 21 anni) vendette a sorpresa 11 milioni di copie.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy