• Google+
  • Commenta
26 maggio 2006

Calcio, che fine stai facendo?

Lo sport più famoso e il più amato nel nostro paese, il calcio, sta attraversando una crisi davvero molto forte che sta facendo tremare Lo sport più famoso e il più amato nel nostro paese, il calcio, sta attraversando una crisi davvero molto forte che sta facendo tremare i potenti palazzi del potere calcistico scaturendo una devastante crisi di credibilità.
Quasi tutte le società sono coinvolte e la cosa che maggiormente preoccupa è che tutti sapevano, ma pochi hanno parlato, si sono limitati o a subire le pressioni, o a chiedere favori alla “cupola”, perché pare dalle indagini che si tratta di una organizzazione piramidale che confluiva alla persona di Luciano Moggi ex presidente della Juventus e pare sia coinvolto anche il figlio Alessandro Moggi dirigente della Gea.
Possiamo affermare che secondo le indagini questa organizzazione manovrava l’intero campionato avendo come complici proprio gli stessi esponenti della F.I.G.C. e chi non rispettava ciò che veniva da loro ordinato subivano forti pressioni, ma una cosa che deve far riflettere è il fatto che questo marciume ormai ben radicato all’interno della Federazione Italiana Gioco Calcio coinvolgeva anche i designatori arbitrali i quali aiutavano e manovravano le designazioni per poter pilotare così lo svolgimento e risultato favorendo alcune squadre. Questa accusa è per il campionato 2004-2005 e per quello che è finito da poco.
A questo punto nascono spontanee alcune domande una è: se l’etica sportiva debba essere così inquinata e così sottomessa al business e se è possibile che i soldi siano più importanti delle regole morali di seguire? Un’altra domanda che ogni sportivo ha diritto di ricevere una risposta è: se tutte queste accuse, indizi e sospetti si materializzassero in realtà è possibile che questa ragnatela possa essere diffusa in un solo anno? Quindi, da quanto tempo esistevano tutti questi raggiri? Le domande che nascono spontanee sarebbero tante e tutte lecite, ma ora pensiamo solo che sia reso un po’ di ordine e di legalità in questo sport così stupendo, ma così oltraggiato da tutti questi scandali tanto vergognosi.
Speriamo che il ritorno alla credibilità e alla legalità sia un passaggio serio e definitivo e ci auspichiamo anche che avvenga in tempi ragionevoli.
Sono fiduciosa perché con il commissariamento della F.I.G.C. e quindi avendo come responsabile della Federazione Rossi che prima lavorava nella Consob si potrà fare chiarezza e costruire una nuova iscrizioni di regole più difficili da raggirare e magari anche con controlli esterni periodici alla quale la F.I.G.C. si debba sottoporre così da tenere tutto sotto controllo. Il commissario ha il mandato di sei mesi e con la possibilità di un nuovo mandato gli auguriamo buon lavoro!
Rossi ha chiesto di essere coadiuvato da Borrelli, un ex magistrato che ha mandato avanti l’inchiesta mani pulite ha davanti a sè una nuova impresa anche questa molto difficile da eseguire; comunque si può sperare a un buon rinnovamento, ma soprattutto si può esser sicuri che le regole verranno applicate e non raggirate come è avvenuto fino ad oggi!
Mi auguro che i dirigenti dei club di calcio si impegnino a far rinascere la credibilità all’interno del calcio senza pensare soltanto al lucro e agli investimenti e anche importante che si possa dire che non è un utopia il credere nei grandi valori come perno della propria esistenza che sono l’onesta, la correttezza, la lealtà. Nella vita bisogna sempre imparare qualcosa di importante e cioè che la verità prima o poi viene sempre scoperta!
Comunque il calcio non è solo la parte coinvolta in questa vicenda perché anche all’interno di tutti questi avvenimenti poco edificanti ci sono stati dei distinguo davvero importanti per far credere che anche in questo sport si può ricostruire un mondo agonistico che ormai con queste vicende si sono molto oscurate.
Vorrei cogliere questa occasione per scrivere. Forza azzurri avete una nazione che vi accompagna in questa avventura e ci aspettiamo tanto da voi perché solo mostrando la vostra forza potete far sognare un popolo che nonostante tutte le vicende spiacevoli ha voglia ancora di credere in dei ragazzi che hanno voglia di far rinascere la credibilità in questo sport.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy