• Google+
  • Commenta
29 maggio 2006

Camerino: futuro senza lavoro? sicuramente non per i laureati in farmacia

I laureati italiani hanno paura di trovarsi per troppo tempo a dover fare i conti con un lavoro precario: è quanto emerso da un’indagine cond
I laureati italiani hanno paura di trovarsi per troppo tempo a dover fare i conti con un lavoro precario: è quanto emerso da un’indagine condotta dalla Gioc (Gioventù operaia cristiana) insieme alla Fondazione Nord-Est, che hanno chiesto ad un campione di giovani con età compresa tra i 15 e i 35 anni, quale è il rischio che ritengono saranno costretti ad affrontare nel loro futuro.
Il problema non è certamente avvertito da chi ha scelto di seguire un percorso accademico in Farmacia: secondo un’indagine Istat, infatti, ben l’82,9% dei laureati in Farmacia è già occupato a tre anni dalla laurea.
I molteplici sbocchi occupazionali offerti dal settore sono senz’altro uno dei motivi che hanno contribuito al record di iscrizioni ottenuto quest’anno dalla Facoltà di Farmacia dell’Università di Camerino: gli immatricolati, rispetto all’anno accademico precedente, hanno fatto segnare un eccellente +104%!
“Dopo la positiva esperienza del Master in “Scienze dello sport e del fitness. Aspetti fisiologici, nutrizionali e farmacologici”– sottolinea con soddisfazione il prof. Maurizio Massi, Preside della Facoltà di Farmacia – abbiamo deciso, in collaborazione con la Facoltà di Scienze e Tecnologie, di attivare il corso di Laurea in Scienze e Tecnologie del Fitness e dei Prodotti della Salute, rivolto a tutti coloro che operano, spesso senza specifica formazione, in palestre e centri di benessere e fitness, che è stato subito accolto con n notevole entusiasmo”. “Ovviamente – prosegue il prof. Massi – il grande merito per questo risultato che premia la qualità della nostra didattica e della nostra ricerca resta dei corsi che hanno da sempre caratterizzato la Facoltà che mi onoro di presiedere e che sono i corsi di laurea specialistica in Farmacia e in Chimica e Tecnologia farmaceutiche e il corso di laurea in Informazione Scientifica sul farmaco, che ha visto raddoppiare i propri iscritti”.

Sono stati resi noti, infatti, nei giorni scorsi i dati definitivi relativi alle immatricolazioni all’Università di Camerino per l’anno accademico 2005/2006 e l’Ateneo dimostra ancora una volta non solo di essere in perfetta salute ma anche in costante crescita.
I nuovi iscritti all’Ateneo camerte, infatti, registrati al 31 dicembre 2005, sono ben 1795. Notevole sicuramente l’apporto derivante dalle matricole dei corsi di laurea attivati nel Piceno, che sono state 586, ma la parte da gigante continua a farla la sede di Camerino che ha visto incrementare il numero dei suoi studenti di circa 1150 unità.

L’Ateneo di Camerino è sicuramente soddisfatto per l’ottimo risultato raggiunto che conferma la qualità della didattica, da tempo certificata secondo le norme ISO 9001, e della ricerca scientifica e tecnologica e premia la scelta di ‘aprirsi al mondo’ con l’istituzione di corsi di laurea tenuti interamente in lingua inglese. Parliamo del corso di laurea in Biotecnologie, dell’indirizzo “Acqua: Risorse e Rischi” del corso di laurea specialistica in Rischi e Risorse geoambientali, del corso di laurea specialistica in Fisica e della Scuola Internazionale di Dottorato che annoverano già numerosi iscritti stranieri.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy