• Google+
  • Commenta
17 maggio 2006

Cassazione: mandare troppi sms è reato

La Cassazione ha sentenziato che tempestare di messaggini sms gli utenti dei telefoni è un vero e proprio reato. La sentenza della Cassazione
La Cassazione ha sentenziato che tempestare di messaggini sms gli utenti dei telefoni è un vero e proprio reato. La sentenza della Cassazione conferma per la prima volta l’invio di troppi sms come vero e proprio reato, passibile di pena. La differenza fra gli sms e le lettere, infatti, consiste nel fatto che nel caso dei messaggini è impossibile verificare il mittente prima della lettura del messaggio, impedendo di evitare il fastidio arrecato da sms irridenti, sfottenti o, addirittura, osceni.. Ogni anno in Italia vengono spediti 23 miliardi di SMS. L’impatto degli SMS è oramai tale che chi possiede un cellulare difficilmente può fare a meno di spedire e ricevere messaggi. Gli SMS sono un fenomeno rivoluzionario e dalla portata inizialmente imprevista, che hanno portato a grossi mutamenti nella società. Si è avuto un impatto immediato sul linguaggio, che è diventato più conciso, tralasciando le vocali, come ad esempio avviene nella lingua ebraica, mentre in alcuni paesi come il Giappone si è giunti a comunicare per icone, come ai tempi dei geroglifici. Per gli adolescenti è un mezzo importante per esprimere i sentimenti più caldi. Il limite dei 160 caratteri comporta, poi, la necessità di andare subito al cuore comunicativo del messaggio, ma allo stesso tempo pone il rischio del malinteso, rafforzato dal vincolo spaziale derivante dalle dimensioni dello schermo.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy