• Google+
  • Commenta
24 maggio 2006

Catanzaro: la simulazione della scena del crimine

La ricostruzione delle attività medico-legali e criminalistiche sulla scena del delitto sarà al centro del seminario di studi che si terLa ricostruzione delle attività medico-legali e criminalistiche sulla scena del delitto sarà al centro del seminario di studi che si terrà venerdì 26 maggio, a partire dalle ore 9.30, presso l’Aula Giovanni Paolo II dell’Edificio dell’Area giuridica economica e delle scienze sociali al Campus universitario di Germaneto.

L’iniziativa, promossa dalla Cattedra di Medicina Legale, diretta dal professor Pietrantonio Ricci, è rivolta agli studenti dei corsi di laurea in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria, Biotecnologie, Scienze Giuridiche e agli allievi del terzo anno dei corsi di laurea nelle Professioni Sanitarie.
Aprirà i lavori del seminario il Rettore dell’Università Magna Græcia, il professor Salvatore Venuta.
Modereranno l’incontro il professor Ricci, il dottor Salvatore Murone, Procuratore della Repubblica Aggiunto presso il Tribunale Ordinario di Catanzaro ed il Colonnello Giuseppe Lanzillotti, Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Catanzaro.
Un’esperienza formativa nuova e interessante per gli studenti che vedranno ricostruire in aula un caso di omicidio, realmente avvenuto e opportunamente schermato.
Ricostruiranno l’attività sulla scena del crimine il Tenente Colonnello Francesco Iacono, Comandante del Reparto Operativo dei Carabinieri di Catanzaro, il Maresciallo Capo Giuseppe Chiaravalloti, del reparto operativo dei Carabinieri di Catanzaro, i docenti della Scuola di Specializzazione in Medicina Legale dell’Università Magna Græcia: il dottor Salvatore Dolce, Sostituto Procuratore D.D.A. di Catanzaro, l’avvocato Nunzio Raimondi, del Foro di Catanzaro, il dottor Giulio Di Mizio, patologo forense della Cattedra di Medicina Legale.
Interverrà inoltre il Maggiore Sergio Schiavone, Comandante del Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Messina (RIS).

La lezione sarà strutturata in una prima parte introduttiva e generale per fornire agli studenti la traccia normativa su cui si fondano regole e metodologie del sopralluogo. Successivamente verrà illustrato il caso pratico e ciascun relatore, per la propria competenza, descriverà le attività di ricostruzione che avvengono sulla scena del crimine: rilievi di criminalistica, esame del cadavere, descrizione della lesività, tanatocronologia e ricerca di tracce biologiche, DNA, indagini difensive, investigazione pura.

Gli studenti avranno così la possibilità di interagire direttamente per trovare risposte ai propri dubbi e alle proprie curiosità riguardo tale attività di ricostruzione.

L’iniziativa di venerdì prossimo rientra nel progetto che la Cattedra di Medicina Legale dell’Università Magna Græcia sta portando avanti per spostare la didattica verso un concreto risvolto pratico, al fine di mettere lo studente a contatto diretto con una realtà troppo spesso mitizzata e sfruttata a livello mediatico, ma in concreto ancora poco conosciuta nella sua operatività.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy