• Google+
  • Commenta
5 maggio 2006

Playoffs NBA 2006: primo turno tra conferme e sorprese

La strada che porta alla conquista dell’anello di campione del mondo, del campionato professionistico di basket americano, comincia da qui, dal pr

La strada che porta alla conquista dell’anello di campione del mondo, del campionato professionistico di basket americano, comincia da qui, dal primo turno di playoffs, che mette di fronte le migliori sedici franchigie della regular season, in un tabellone tennistico al meglio delle sette partite. Gli incontri si susseguono a ritmo incalzante e, oltre a pronostici rispettati, non mancano certo alcune sorprese. Nella Eastern Conference, i Detroit Pistons, miglior record della Lega in regular season con 63 vittorie e 18 sconfitte, passeggiano sui malcapitati Bucks, confermandosi squadra da titolo, mentre Miami, nonostante la sostanza e lo spettacolo offerti dal duo Wade-O’Neill, è costretta almeno a gara sei, in casa dei Chicago Bulls, per guadagnarsi il passaggio del turno. Le altre due serie, finora all’insegna dell’equilibrio assoluto, vedono i New Jersey Nets avanti 3-2 su Indiana, grazie al successo in gara cinque propiziato da un Vince Carter decisivo nei minuti finali, e i Cleveland Cavaliers, della nuova stella LeBron James, in vantaggio sui Wizards dopo la vittoria a fil di sirena di gara cinque, che sposta l’ago della bilancia verso i Cavs, pronti ora a giocarsi il primo matchball venerdì sera, al Verizon Center di Washington DC. Se nella Eastern i giochi sono tutt’altro che fatti, anche nella Western Conference non manca l’incertezza. I Los Angeles Clippers abbattono i Denver Nuggets, che avevano chiuso la regular season con il terzo record di Conference, chiudendo la serie in cinque partite e ribaltando il pronostico della vigilia, che vedeva i californiani sfavoriti. Dallas fatica solo in gara tre contro Memphis, chiudendo facilmente la serie in 4 partite, mentre assai più incerta è la lotta per il passaggio del turno negli altri due accoppiamenti che vedono i Phoenix Suns di coach D’Antoni opposti ai Los Angeles Lakers del santone Phil Jackson, e gli Spurs, campioni in carica, vedersela con i Sacramento Kings. I Lakers, avanti 3-2, hanno sbancato Phoenix in gara due, con doppia-doppia di Bryant (29 punti e 10 rimbalzi), guadagnandosi la possibilità di passare il turno vincendo gara sei allo Steaples Center, davanti al proprio pubblico. Gli Spurs invece, dovranno violare la tana dei Kings venerdì sera, per chiudere i conti subito ed evitare il pericolo di doversi giocare la qualificazione in un’infuocata gara 7, in programma domenica all’AT&T Center di San Antonio.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy