• Google+
  • Commenta
26 maggio 2006

“Scienza dei materiali”: una facoltà all’avanguardia

Il mondo della scienza sta facendo in tutti i campi grandi scoperte e grandi passi avanti, sentendo così la necessità di superare sempreIl mondo della scienza sta facendo in tutti i campi grandi scoperte e grandi passi avanti, sentendo così la necessità di superare sempre più nuove frontiere e soprattutto conoscere nuovi materiali. La scienza si sta’apprestando a nuove scoperte nel campo dell’elettronica, della sensoristica per migliorare i metodi di prevenzione per le diverse malattie; insomma ampliare ulteriormente il mondo della ricerca lavorando e dando la possibilità di ulteriori approfondimenti nelle proprie conoscenze in ambito dei materiali da utilizzare iniziando a esplorare un nuovo splendido mondo quello delle nanotecnologie per migliorare ulteriormente e rendere ancora più funzionali le tecnologie già esistenti rendendole più potenti e ottimizzando gli spazi cercando di ridurre l’ingombro fisico che contenere questi diversi macchinari.
Ormai la scienza si sta sempre più specializzando dando la possibilità di approfondire la conoscenza attraverso nuove branche di ricerca.
La facoltà che sta cercando di aprire sempre di più questo nuovo mondo è “Scienza dei materiali”, una facoltà poco conosciuta, ma che sta aprendo le frontiere. Possiamo affermare senza pretese che amplierà molto le conoscenze del sapere scientifico e soprattutto fare diverse rivoluzioni nel ambito della ricerca e dell’ingegneria perché si sta costruendo le basi di una lenta trasformazione all’attuale modo di concepire la tecnologia cambiando o comunque modificando alcune leggi e alcuni materiali che oggi vengono abitualmente usati.
Ora faccio un po’ di esempi per rendere maggiormente comprensibile ciò che fino ad ora ho descritto in maniera così generale. Nel mondo dell’elettronica uno dei materiali maggiormente usati è il silicio, in quanto oggi le dimensioni sulle quali si lavora sono i micro, ma se tutto procedesse bene per la nuova disciplina scientifica i micro verrebbero abbandonati per seguire un nuovo orizzonte che si chiamano le nano dimensioni, ma non è così semplice in quanto bisognerebbe cercare nuovi materiali che sostituissero il silicio in quanto questo elemento in quelle dimensioni sarebbe instabile e quindi almeno per le frontiere che il nostro sapere odierno non sarebbe utilizzabile, questa scienza aiuterebbe non solo la branca tecnologica, ma la sua conoscenza verrebbe usata anche dal mondo della medicina e migliorare quei metodi di indagine e di analisi già esistenti.
Questa facoltà è presente in diverse università, tra cui Tor Vergata. Nei primi tre anni vengono chiamati appunto “scienza dei materiali” gli ultimi due anni per la laurea di specializzazione si chiama “Scienza e tecnologia dei nuovi materiali”. Questa facoltà è poco frequentata, ma dà delle potenzialità lavorative molto amplie. Sì, in quanto non è facile arrivare alla fine perché è molto specifica e richiede molto tempo materiale perché ha tanti laboratori nei quali è obbligatoria la presenza.
La facoltà che ho descritto è una branca che proviene dalla fisica della materia e da chimica in organica e dei materiali; infatti uno laureato in questa facoltà, almeno a Tor Vergata diventa un fisico chimico.
Ho voluto descrivere al meglio possibile questa nuova branca perché è ancora poco conosciuta, ma così affascinante, così bella, che ho ritenuto importante dare il mio contributo per renderla più “famosa”.
La tecnologia può migliorare la vita dell’uomo rendendola sempre più facile e penso che debba essere usata anche per aiutare la natura ad avere meno impatti devastanti, magari prevenendo tanti problemi, aiutando a migliorare le tecnologie già esistenti nel riciclo dei materiali pensare alla scienza non solo come bene che migliori o comunque faciliti la vita degli esseri umani, ma la ricerca in questa materia può favorire anche la natura, magari migliorando i rilevatori oppure trovare materiali, ed altro che non inquini così tanto il pianeta terra, visto che noi siamo gli abitanti!

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy