• Google+
  • Commenta
29 maggio 2006

Trento: si rinnova l’accordo con la Zhejiang University of China

Consolidare il fecondo scambio tra l’Università degli Studi di Trento e la Zhejiang University of China nelle aree dell’educazione, della ric
Consolidare il fecondo scambio tra l’Università degli Studi di Trento e la Zhejiang University of China nelle aree dell’educazione, della ricerca scientifica e della cultura, al fine di sviluppare nuove forme di collaborazione con il coinvolgimento di college, dipartimenti di ricerca e istituti scolastici, che fanno capo all’università partner, è l’obiettivo che si prefigge il rinnovo dell’accordo, che era stato stipulato tra i due atenei nel 2001.
Lunedì 29 maggio sarà ricevuta in Rettorato, in forma privata, una delegazione dell’università cinese di Zhejiang rappresentata dal vice rettore Chen Zichen, dal preside esecutivo della Graduate School Yang Shufeng, dal preside esecutivo della Facoltà di Management Wang Zhongming, dal vice preside della Facoltà di Management Wang Ruifei e da Zhang Gangfeng, docente alla Facoltà di Management.
In rappresentanza dell’ateneo saranno presenti all’incontro Carla Locatelli, pro rettore con delega al coordinamento delle attività svolte in ambito universitario nei diversi settori inerenti le relazioni internazionali (Nord America, Asia e Oceania) e Luisa Saviori, responsabile della Divisione Cooperazione e Mobilità Internazionale dell’ateneo.
Tramite questo accordo entrambe le università rinnovano l’impegno a cooperare in aree di comune interesse della ricerca scientifica e a diffondere i risultati raggiunti attraverso pubblicazioni, conferenze, simposi e periodici incontri nelle rispettive sedi di appartenenza.
Saranno attivate due tipologie di mobilità per scopi di studio e di ricerca: visite brevi – della durata di un mese – e visite più lunghe – della durata massima di sei mesi. Negli scorsi anni ventidue studiosi, tra professori e ricercatori, delle due università hanno soggiornato presso l’ateneo partner. Saranno inoltre organizzati scambi, fino a dieci mesi, di studenti, laureati e dottorandi provenienti da ambedue gli atenei.
Attraverso la sottoscrizione del General Agreement, l’Università degli Studi di Trento e la Zhejiang University of China si impegnano a operare secondo il principio del mutuo ed eguale beneficio e lo spirito della cooperazione accademica. La convenzione sarà valida per tre anni e potrà essere rinnovata per un ulteriore triennio.

Google+
© Riproduzione Riservata