• Google+
  • Commenta
7 giugno 2006

Cagliari: Droga e Prevenzione

Prevenire è meglio che curare sembra essere l’obiettivo che il nuovo master di secondo livello in “Rischio sociale della droga in Sardegna” si Prevenire è meglio che curare sembra essere l’obiettivo che il nuovo master di secondo livello in “Rischio sociale della droga in Sardegna” si prefigge di realizzare con gli studenti che hanno sostenuto la selezione per l’accesso alla primissima edizione del corso, organizzato presso l’ateneo di Cagliari. Destinato a psicologi, pedagogisti, ma anche assistenti sociali ed insegnanti, una parte del master sarà dedicata alla psicologia delle tossicodipendenze, al rapporto sport-droga, all’antropologia delle comunità, alla sociologia dei legami tra scuola e famiglia e alla giurisprudenza della tossicodipendenza. Tra le attività pratiche ci sarà la possibilità di andare ad osservare le attività di comunità terapeutiche e di avviare vere e proprie ricerche, pubblicandone poi i risultati al termine dell’anno accademico. Le competenze acquisite dagli studenti permetteranno loro di spendersi sul mercato del lavoro presso strutture scolastiche, gruppi famiglia, cooperative sociali e imprese del terzo settore. “Lavorare sulla prevenzione della tossicodipendenza è fondamentale ma occorre farlo nel modo giusto,” ha dichiarato su Almalaurea.it la professoressa Maria Pia Lai Guaita, docente ordinario di Psicologia generale e di Psicologia della comunicazione alla facoltà di Lettere e Filosofia dell’ateneo di Cagliari. “Infatti ci sono metodi di prevenzione che risultano addirittura controproducenti, come le conferenze tanto diffuse nelle scuole in cui si illustrano i vari effetti delle diverse droghe”, continua la psicologa. “Ormai è dimostrato che la droga trova terreno fertile presso quei ragazzi che non hanno interessi ed attività che li soddisfino: ecco perché la prevenzione veramente efficace consiste nell’aiutarli a trovare questi stimoli e ad avere una vita soddisfacente grazie alla quale la droga perda interesse ai loro occhi e non li catturi nel momento inevitabile in cui avranno qualche contatto con essa”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy