Fav
  • Google+
  • Commenta
20 giugno 2006

Catanzaro: alta chirurgia specialistica

Ricostruite completamente le corde vocali in due pazienti affetti da tumore laringeo grazie agli interventi di alta chirurgia specialistica realizzatRicostruite completamente le corde vocali in due pazienti affetti da tumore laringeo grazie agli interventi di alta chirurgia specialistica realizzati dalla Otorinolaringoiatria universitaria di Catanzaro.

Le corde vocali di due pazienti affetti da tumore laringeo sono state ricostruite completamente grazie agli interventi di alta chirurgia specialistica che sono stati realizzati nei giorni scorsi dall’equipe medica diretta dal professor Aldo Garozzo, direttore della Cattedra di Otorinolaringoiatria dell’Università Magna Græcia, presso il Policlinico che ha sede all’interno del Campus di Germaneto.

Interventi dal grande valore pratico e scientifico che dimostrano la capacità dell’Università Magna Græcia e del nuovo Policlinico Universitario di fornire risposte concrete in termini di cure e ricerche mediche di qualità ai bisogni di salute della collettività.

L’equipe era composta dal dottor Massimo De Clemente, dal dottor Nicola Lombardo, dalla dottoressa Roberta Mussari e da Sabrina Rania. L’equipe anestesiologica era invece diretta dai professori Bruno Amantea ed Ermenegildo Santangelo.

I due pazienti entrambi calabresi, assidui fumatori, in piena attività lavorativa, erano affetti da una grave alterazione della voce e per tale motivo si sono sottoposti ad indagini strumentali endoscopiche presso l’Unità Operativa di Otorinolaringoiatria del Policlinico Universitario.

La diagnosi precoce di tumore maligno della laringe ha permesso di adottare una tecnica chirurgica innovativa che prevede un completo ripristino delle funzioni della laringe, rendendo così possibile non solo il recupero della voce ma anche la ripresa della deglutizione e della respirazione per via naturale.

L’originalità dell’intervento consiste nell’eseguire una laringectomia sopra-cricoidea che offre, dal punto di vista oncologico, la massima garanzia di radicalità. Successivamente si è provveduto a selezionare e preparare accuratamente porzioni di muscoli della regione anteriore del collo e fissarli al bordo della cricoide e all’apofisi vocale delle aritenoidi.

La motilità delle aritenoidi assicura un adeguato movimento delle neocorde, molto simile a quanto avviene nei soggetti normali.

I pazienti sono guariti e la complessa ripresa delle funzioni laringee è avvenuta in pochi giorni; parlano con voce ben strutturata e in nessuno dei due casi si è resa necessaria una rieducazione fonatoria.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy