• Google+
  • Commenta
1 giugno 2006

Gli Insetti approdano all’Università “La Sapienza” di Roma

In una ex fabbrica di alcool è stata inaugurata la nuova sede di uno dei numerosi musei scientifici
che fanno capo all’Università ”

In una ex fabbrica di alcool è stata inaugurata la nuova sede di uno dei numerosi musei scientifici
che fanno capo all’Università “La Sapienza” di Roma.
La parte più corposa del Museo è la sezione di Entomologia, con un patrimonio di milioni di esemplari
di insetti, una biblioteca specializzata con circa 1.500 volumi e un migliaio di periodici.
I lavori sono stati finanziati in parte con fondi ordinari dell’università e in parte con il fondo speciale istituito
dall’Università “La Sapienza”.
I nuovi locali fanno parte del Dipartimento di Biologia Animale e dell’Uomo e sostituiscono la vecchia
sede di via Catone, già Istituto Nazionale di Entomologia Pura ed Applicata. La ricchissima biblioteca
di entomologia è stata costituita in parte con i volumi appartenuti al nobile Federico Hartig che,
appassionato entomologo dedicò l’intera esistenza allo studio degli insetti; nel Museo inoltre è conservata
anche la sua Collezione costituita da moltissimi esemplari di insetti raccolti durante le sue esplorazioni.
Nel museo sono conservate le collezioni didattiche (a livello universitario) di tutti i gruppi
zoologici (insetti, invertebrati marini, micromammiferi, uccelli, rettili e anfibi), con particolare riguardo
agli invertebrati, conservati in un particolare liquido. Oltre a questi reperti, vi sono anche svariati strumenti
utilizzati nella ricerca. Per ulteriori informazioni il Museo pubblica anche una rivista scientifica,
“Fragmenta entomologica”.

Google+
© Riproduzione Riservata