• Google+
  • Commenta
6 giugno 2006

Il world Wide Web e la questione della privacy

Potenzialità e limiti della rete attraverso il suo sviluppo
Sembra passato un millennio da quando la prima rete funzionante tramite routerPotenzialità e limiti della rete attraverso il suo sviluppo
Sembra passato un millennio da quando la prima rete funzionante tramite routers serviva, alla fine degli anni sessanta e i primi settanta, a stabilire dei collegamenti all’interno di una base militare americana.
Dopo il “balzo in avanti” della seconda metà degli anni ‘novanta fino ad oggi, si può tranquillamente affermare che oggi Internet è il sistema di comunicazione mediatica più diffuso al mondo.
Ciò, se comporta notevoli vantaggi per tutto il sistema di informazione e diffusione delle notizie all’interno di un bacino quasi illimitato, da cui vengono esclusi pochissimi paesi al mondo, i più poveri, da un lato implica una serie di problematiche che prima o poi dovranno essere affrontate seriamente, come la questione della privacy, la possibilità di un forte e distruttivo spionaggio all’interno delle nostre vite, operato da chissà chi e in chissà quali momenti della nostra vita e infine, ma non ultimo, il problema della falsa informazione, la propaganda finalizzata ad azioni bellicose e distruttive, come è il caso del terrorismo che convoglia i suoi dettami e le sue intraprese anche e soprattutto attraverso le fibre ottiche.
D’altro canto, i punti di forza del World Wide Web sono da ricercare proprio nella facilità di accesso ad un’enorme quantità di dati, proprio perché enorme difficilmente controllabile. La possibilità di accedere in qualsiasi momento e con qualsiasi mezzo preposto alla telecomunicazione ( telefonino, portatile, orologio, ecc…) sarà il prossimo traguardo nello sviluppo di Internet. Che ci potremo collegare anche dal frigorifero, ormai non è più una novità neanche per i non addetti ai lavori; che tutto il sistema mondiale che regola la rete dovrà essere quanto meno “ riformato” sarà una necessità, un’esigenza fondamentale delle ultime generazioni di studiosi, al fine di non veder scomparire la nostra vita privata, offerta in balia del miglior acquirente o peggio ancora, elargita gratuitamente ad affaristi o guardoni senza scrupoli.
Sono fermamente convinta che Internet rappresenti una grande rivoluzione nel sistema della comunicazione mondiale e che avrà una diffusione sempre più capillare e sviluppi incredibili. Ci consentirà, ad esempio di poter gestire a distanza, grazie ad una web cam, le nostre case, accendere i riscaldamenti, chiudere le finestre , le porte , innaffiare e accendere i contatori di luce e gas, come del resto già accade. Consentirà l’apertura di nuovi orizzonti lavorativi che usufruiranno della rete come loro principale mezzo e luogo di lavoro, anche questo già accade. Si potrà fare quasi tutto tramite Internet. Ma quelle che sono le potenzialità di Internet rappresentano anche i suoi limiti.
Ci vuole quindi un controllo maggiore al fine di tutelare ogni cittadino, impedire di usare la rete per lanciare messaggi terroristici, impedire la pornografia, la pedofilia e altre scorrette e devastanti modalità di utilizzo della rete attraverso leggi e sanzioni che funzionino, realizzare software che ognuno controlli da se, per contrastare in maniera efficace il voyeurismo globale cui altrimenti saremo condannati.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy