• Google+
  • Commenta
8 giugno 2006

Sessant’anni di voto: un premio di laurea

Dal 1946 al 2006 sono passati, è un calcolo facile, sessant’anni. Un tempo lungo per chi probabilmente adesso sta leggendo queste righe, u

Dal 1946 al 2006 sono passati, è un calcolo facile, sessant’anni. Un tempo lungo per chi probabilmente adesso sta leggendo queste righe, un tempo tanto breve per uno stato come l’Italia. Ci si trova un pò stupiti a pensare che solo sessant’anni fa le donne non possedevano la facoltà di esercitare un diritto che oggi ci pare tanto naturale: quello di votare, esprimere una loro preferenza politica per condizionare direttamente il corso della vita pubblica del paese.
Tra le tante iniziative promosse per celebrare questa ricorrenza il primo giugno la camera ha richiesto l’emissione di un francobollo particolare, dedicato a Nilde Iotti, prima donna presidente della Camera, dal 1979 al 1992.
E proprio per far si che ci si soffermi con più attenzione sul dato storico culturale legato a questo anniversario, la Camera dei deputati indice anche un concorso il cui premio è la pubblicazine della tesi di laurea in una collana editoriale, curata proprio dalla Camera. Gli elaborati, inviati enro il 15 settembre 2006, dovranno analizzare il tema della conquista del voto delle donne italiane, ma anche, più in generale, il loro rapporto con la politica. Particolarità del concorso è che sarà aperto solo alla partecipazione femminile, quindi alle donne che si siano laureate in un periodo che va dal 31 luglio 2003 al 31 luglio 2006.
Per maggiori informazione www.camera.it

Google+
© Riproduzione Riservata