• Google+
  • Commenta
14 giugno 2006

Siena, European Pain School dal 12 al 18 Giugno

La cura del dolore cronico come vera e propria malattia, oltre a coinvolgere un milione di malati, ha altissimi costi sociali, stimati intorno a

La cura del dolore cronico come vera e propria malattia, oltre a coinvolgere un milione di malati, ha altissimi costi sociali, stimati intorno a 500 milioni di euro all’anno. Affronterà questa interazione tra questioni terapeutiche, sociali ed economiche la terza edizione della European Pain School, la scuola internazionale dedicata al tema del dolore, che quest’anno si svolgerà dal 12 al 18 giugno alla Certosa di Pontignano. Dal punto di vista strettamente clinico l’argomento centrale di questa edizione della EPS sarà il sistema nervoso centrale. La scuola, organizzata dal professor Giancarlo Carli e dalla professoressa Anna Maria Aloisi del dipartimento di Fisiologia dell’Università di Siena in collaborazione con il professor Zimmermann di Heidelberg e il professor Devor di Gerusalemme, è l’unica attualmente esistente a livello europeo, e raccoglie docenti tra i più qualificati esperti mondiali in tema di dolore, che lo affrontano dalla prospettiva degli studi genetici, psicologici e di genere. A partecipare quest’anno alla scuola saranno 25 studenti e ricercatori, provenienti da 17 paesi europei. “La European Pain School rappresenta un punto di riferimento internazionale per chi si occupa di studiare le sindromi da dolore cronico”, spiega la professoressa Aloisi, “Il suo scopo è quello di formare dei soggetti che siano in grado di studiare i meccanismi del dolore cronico e individuarne delle valide cure, al pari di altre malattie”. Questi studi nascono infatti dalla constatazione che il dolore può dissociarsi dalla causa di origine e, memorizzato dal sistema nervoso centrale, diventare esso stesso una malattia. Negli ultimi anni gli studi su questi tipi di patologie stanno guadagnando spazio al punto che sta diventando sempre più diffusa la consapevolezza di dover curare il dolore tanto quanto le cause che lo hanno originariamente provocato. La Scuola rientra nella programmazione di offerta formativa della EFIC (European Federation of the IASP Chapters) e della Regione Toscana, che lo scorso 25 maggio ha ricevuto il premio nazionale “Gerbera d’oro” per il progetto speciale di interesse regionale che il Piano sanitario dedica al “controllo del dolore come diritto del cittadino”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy