• Google+
  • Commenta
6 giugno 2006

Un bacio al giorno…

Melange di passionalità e biochimica, i baci fanno parte del nostro quotidiano, del nostro immaginario collettivo. Da sempre protagonisti dellaMelange di passionalità e biochimica, i baci fanno parte del nostro quotidiano, del nostro immaginario collettivo. Da sempre protagonisti della storia dell’uomo, sono stati immortalati da grandissimi poeti. Come non ricordare i mille basia che Catullo invia alla sua Lesbia, per allontanare l’invidia dei malevoli curiosi? Ma non è solo la letteratura ad occuparsi del fenomeno “bacio”, anche la scienza mostra grande interesse al riguardo. Secondo uno studio condotto da alcuni ricercatori austriaci, un regolare scambio labiale migliora il tono fisico, abbassa la pressione, riduce i valori del colesterolo cattivo, circoscrivendo, così, l’infarto miocardico.
Ma uomini e donne hanno un approccio psicologico diverso nei confronti del bacio. Un’indagine elaborata in Germania su un campione di 514 persone d’età compresa fra i 16 ed i 91 anni, dalla sessuologa Ingelore Ebberfeld ha stabilito che le seconde attribuiscono loro un significato nettamente maggiore rispetto alla controparte maschile, che potrebbe addirittura rinunciarvi senza colpo ferire. Inoltre le donne ritengono che la capacità di saper baciare bene indichi inequivocabilmente una notevole abilità amatoria e sia una potente arma di seduzione, quasi una tappa obbligata del corteggiamento e dell’approccio da parte dell’altro sesso. Anzi talune ritengono più intimo un bacio dato con grande trasporto dell’atto sessuale vero e proprio. Laddove, durante il coito, la “necessità” di incontrare la bocca del proprio compagno diventa meno impellente.
Inoltre, come sottolinea un pool di scienziati nordamericani, il primo bacio non si scorda mai: in effetti qui entra in gioco una forte componente psicologica e fisica, perché sottolinea il passaggio dall’infanzia all’età puberale. Anzi sembrerebbe che sia proprio questo gesto antico ed affascinante come il mondo a sollecitare il risveglio degli impulsi sessuali attraverso il rilascio di una proteina chiamata “kisspeptin”, che scatena gli ormoni riproduttivi, base della trasformazione dei bambini in adolescenti.
D’altronde Stefano Pelleri, direttore dell’Istituto di Neuroscienze di Firenze afferma che: “Il bacio è sicuramente un punto di partenza, il primo della nostra vita di sviluppo comportamentale in ambito sessuale. Ci dice che stiamo diventando adulti, ci fa sentire uomini o donne, fornendoci, quindi, uno strumento di individuazione del nostro corpo. Si tratta di un gesto fondamentale che accresce l’autostima. È provato che le persone che non baciano, o lo fanno con riluttanza, hanno poca fiducia in se stesse. Inoltre la proteina individuata dagli americani, funge da scossa per l’ipotalamo.”
Ulteriori dati a beneficio di questa teoria li offre il sessuologo Emmanuele A. Jannini, dell’Università dell’Aquila, perché sostiene che “…baciare è un segnale chimico ben preciso per la nostra sessualità. Inoltre nella saliva è custodito un veicolo molecolare che induce al desiderio, al pari del testosterone. Baciare placa le ansie, facendoci sentire accettati.”, termina lo studioso.
Infine anche l’etologia dice la sua in merito al bacio. Questo scambio di effusioni è comune anche agli uccelli e costituisce, appunto parte integrante del corteggiamento. Secondo Enrico Alleva, etologo dell’Istituto Superiore di Sanità l’opinione di K. Lorenz, per il quale le persone che vivono nelle metropoli dedicano sempre meno tempo a questa nobilissima “arte”, e quindi al bacio, alimentano le nevrosi da stress, provocatela uno stile di vita che sfocia spesso nell’innaturale.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy