• Bonanni
  • Quaglia
  • Valorzi
  • Casciello
  • Cocchi
  • di Geso
  • Miraglia
  • Liguori
  • De Leo
  • Carfagna
  • Bruzzone
  • Napolitani
  • Boschetti
  • Barnaba
  • Califano
  • Rinaldi
  • Scorza
  • Alemanno
  • Romano
  • Chelini
  • Pasquino
  • Grassotti
  • Meoli
  • Buzzatti
  • Santaniello
  • Gelisio
  • Leone
  • Algeri
  • Paleari
  • Ward
  • Crepet
  • Baietti
  • De Luca
  • Gnudi
  • Dalia
  • Quarta
  • Mazzone
  • Romano
  • Bonetti
  • Andreotti
  • Catizone
  • Tassone
  • Rossetto
  • Cacciatore
  • Falco
  • Coniglio

Ritual: the next vision of clubbing

14 Luglio 2006

Ha da poco compiuto 6 anni il Ritual, evento ospitato dai nomi più grandi dei locali del circuito "alternativo" romano.

Ad averlo reso, nel corso de
Ha da poco compiuto 6 anni il Ritual, evento ospitato dai nomi più grandi dei locali del circuito “alternativo” romano. Ad averlo reso, nel corso del tempo, una serata di culto ben nota nell’underground di tutta Europa spicca senza dubbio la capacità di fondere bacini di utenza disparati sotto un solo tetto: nonostante l’abbigliamento casual sia rigorosamente bandito non c’è un dress code prestabilito: ogni forma non convenzionale di auto-espressione è la benvenuta, ed ogni esagerazione è lecita e incentivata. Ogni serata ha una sua tematica portante, in nome della quale potersi inventare un vestiario ad hoc, anche se c’è ci preferisce restare fedele al proprio “solito” abbigliamento di nicchia. E allora tutta la decadenza del goth/dark si mescolerà con le frange estreme del metal, il cyber clubber più tipico andrà a braccetto sia con il cyber punk che con l’amante del revival vittoriano…Ce n’è per tutti. E il tutto in un contesto con un’ area adibita alle performance bdsm, più di una pista da ballo con generi diversi e spettacoli che vanno dal concerto alla body art. Quando la convergenza di più sottoculture diventa istituzione!

© Riproduzione Riservata