• Gelisio
  • Coniglio
  • Paleari
  • Califano
  • Romano
  • Liguori
  • Leone
  • Dalia
  • Bruzzone
  • Russo
  • Tassone
  • Baietti
  • Mazzone
  • Casciello
  • De Leo
  • Crepet
  • Ward
  • Catizone
  • Chelini
  • De Luca
  • Rossetto
  • Scorza
  • Andreotti
  • Meoli
  • Cocchi
  • Rinaldi
  • Abete
  • Romano
  • Buzzatti
  • Alemanno
  • Miraglia
  • Grassotti
  • Vellucci
  • Quaglia
  • Falco
  • Bonanni
  • Algeri
  • di Geso
  • Valorzi
  • Barnaba
  • Gnudi
  • Cacciatore
  • Quarta
  • Bonetti
  • Pasquino
  • Santaniello
  • Santopietro
  • Boschetti

Trento: prima doppia laureata tedesca in Lingue e Letterature straniere

17 Luglio 2006

Sarà Bettina Chmiel la prima studentessa tedesca della Technische Universität Dresden a conseguire la doppia laurea in Lingue e Letterature s Sarà Bettina Chmiel la prima studentessa tedesca della Technische Universität Dresden a conseguire la doppia laurea in Lingue e Letterature straniere con l’università partner di Trento.

L’accordo di doppia laurea tra i due atenei – nelle aree delle Lingue e delle Lettere – era stato sottoscritto il 20 dicembre del 2000. Dal 2000 al 2006 hanno aderito al programma di doppia laurea 4 studenti dell’Università di Dresda e 17 studenti dell’ateneo trentino, di cui 5 già in possesso di diploma di laurea.
Mercoledì 19 luglio, alle 12.30, presso l’aula 8 della Facoltà di Lettere e Filosofia, la studentessa, che ha deciso di concludere gli studi all’Università di Trento, discuterà la tesi “Dal dizionario cartaceo al dizionario multimediale” conseguendo, così, la laurea in Lingue e Letterature straniere, ordinamento ante-riforma, e il corrispondente titolo accademico tedesco – il cosiddetto “Magister Artium” – della Fakultät Sprach-, Literatur und Kulturwissenschaften dell’Università di Dresda. Presso la Facoltà di Lettere sarà anche realizzato un collegamento in video conferenza con l’Università di Dresda alla presenza del responsabile tedesco del programma, la professoressa Barbara Marx.
Faranno parte della Commissione di Laurea, presieduta dal preside della Facoltà, Fabrizio Cambi (responsabile didattico del programma di doppia laurea), i professori Pietro Taravacci, Serena Cenni, Patrizia Cordin, Fulvio Ferrari, Valentina Nider, Andrea Binelli, Vincenzo Calì, Maria Micaela Coppola e Francesca Di Blasi. Le professoresse Maria Lieber e Patrizia Cordin sono le relatrici della tesi, scritta in cotutela internazionale, rispettivamente per gli atenei di Dresda e Trento.
Bettina Chmiel ha trascorso tre semestri presso la Facoltà di Lettere e Filosofia e da gennaio a maggio del 2006 ha svolto un tirocinio all’Istituto di Linguistica Applicata dell’Accademia Europea di Bolzano. Ha collaborato al progetto “ELDIT”, sviluppato in collaborazione con l’Università di Trento, e contemporaneamente ha redatto la tesi di laurea. ELDIT è un programma on-line che fornisce un valido aiuto per la preparazione all’esame di bilinguismo in Alto Adige e rappresenta, allo stesso tempo, un utile strumento per chi desidera apprendere l’italiano o il tedesco. Si tratta di un progetto che ha preso avvio nel 1999 attraverso diversi progetti avviati presso l’EURAC di Bolzano e dal 2002 è anche disponibile una versione per il pubblico su Internet.

La Technische Universität di Dresda
La Technische Universität di Dresda, fondata nel 1828, è uno tra gli atenei tedeschi più antichi nel settore tecnico. Con i suoi 30466 studenti, 600 docenti e 4500 dipendenti (senza contare la Facoltà di Medicina), è l’università più grande del Land tedesco della Sassonia.
Le 14 facoltà presenti coprono una vasta gamma di discipline nel settore delle scienze matematiche, fisiche e naturali, dell’ingegneria, delle scienze umane e sociali e della medicina. La rete di rapporti internazionali che l’ateneo tedesco ha stretto negli ultimi anni garantisce agli studenti 16 programmi di insegnamento all’estero (sono stati sottoscritti accordi di doppia laurea anche con le facoltà di Economia, Sociologia e Ingegneria dell’Università di Trento), e un’ampia scelta di master e corsi di formazione (anche a distanza) per la specializzazione. La Technische Universität di Dresda aderisce al sistema internazionale di riconoscimento dei crediti formativi ECTS (European Credit Transfer System) all’interno della rete europea.

© Riproduzione Riservata