• Google+
  • Commenta
3 agosto 2006

Cassino: sostiene l’esame con le ciglia, 30 e lode

Ha dell’inverosimile la storia di Toni, quarantenne di Ostia in provincia di Roma, da tre anni affetto dalla sindrome di “Locked-in” che non gli p

Ha dell’inverosimile la storia di Toni, quarantenne di Ostia in provincia di Roma, da tre anni affetto dalla sindrome di “Locked-in” che non gli permette, pur essendo cosciente e sveglio, di muoversi o comunicare a causa della completa paralisi dei muscoli volontari del corpo eccetto le ciglia.
Iscritto alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Cassino, Toni ha addirittura sostenuto un esame universitario con l’unica forma di comunicazione che può intrattenere con il mondo esterno: le sue ciglia. Per “parlare” è collegato con un particolare processore alla testa, che capta il battito delle ciglia. Ogni loro battito per Toni vuol dire comunicazione, dialogo e relazioni familiari. L’unico contatto con il mondo circostante, con i figli, con i genitori, con la moglie, con i medici che lo assistono, sono i movimenti delle palpebre. Lo scorso anno Toni, ex vigile urbano, ha espresso ai medici del centro riabilitativo San Raffaele di Cassino di voler portare a termine gli studi in Giurisprudenza iniziati da giovane. Vuole diventare avvocato. Nonostante la gravissima infermità. La sindrome di “Locked-in”, pur paralizzando completamente i muscoli, lascia intatto il sistema nervoso e quello percettivo. Il paziente, quindi, è in grado di intendere come un normale essere umano. Per questo motivo il Direttore operativo del Centro riabilitativo, Marina Violo ed il Primario del Reparto Rai (Riabilitazione ad Alta Intensità) hanno preso contatto con il Magnifico rettore dell’Università di Cassino, il Prof. Paolo Vigo (Ordinario di Misure e Regolazioni Termofluidodinamiche) che ha accettato di buon grado di dare vita al progetto, unico in tutta Italia, di istruire i pazienti affetti dalla stessa sindrome di Toni, attraverso un computer che registra i movimenti degli occhi traducendoli in dialoghi. Come una sorta di alfabeto Morse. Ieri mattina, Tony, ha sostenuto il suo terzo esame universitario ed ha superato brillantemente la prova: Trenta e lode. Congratulazioni.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy