• Google+
  • Commenta
23 agosto 2006

Finanziamento di 3.645.000 Euro all’Ateneo perugino

L’Università degli Studi di Perugia ha ottenuto un consistente finanziamento (Euro 3.645.000,00) dal Ministero dello Sviluppo Economico

L’Università degli Studi di Perugia ha ottenuto un consistente finanziamento (Euro 3.645.000,00) dal Ministero dello Sviluppo Economico per la realizzazione del progetto I.TRA.STE. (Innovazione e Trasferimento Tecnologico), finalizzato a creare imprese innovative per rafforzare e rendere più dinamico il tessuto economico umbro. Il risultato raggiunto è ancora più significativo se si considera che i progetti presentati sono stati 109 e che solo 10 sono stati ammessi al finanziamento; fra questi, appunto, quello dell’Ateneo di Perugia, che ha ottenuto il maggiore contributo.
Partner del progetto sono BIC UMBRIA Spa, agenzia di sviluppo locale impegnata nel processo di job creation nel territorio regionale anche tramite la gestione di incubatori, e Meta Group Srl, società attiva a livello nazionale e internazionale nella commercializzazione dei risultati della ricerca.
I.TRAS.TE prevede la creazione di un sistema di incubazione/accelerazione d’impresa che interessi in maniera trasversale l’intero territorio regionale; un “Incubatore Virtuale Regionale”, un network di centri operativi coordinati, che comporterà l’allestimento di circa 1.000 metri quadrati di nuove infrastrutture da utilizzare per l’ incubazione di idee e per l’accelerazione di impresa.
Inoltre, sono previste misure di sostegno all’imprenditoria innovativa basate sull’erogazione di servizi, anche di natura finanziaria, proprio in considerazione del fatto che l’aspetto critico che caratterizza le imprese di nuova costituzione (soprattutto quelle tecnologicamente innovative e frutto dei risultati della ricerca accademica) risiede nella debolezza del management team e nella limitata comprensione dei meccanismi di commercializzazione.
Saranno pertanto messi a disposizione dei neo-imprenditori i servizi funzionali alla fase organizzativa e di avvio dell’impresa: supporto per la definizione/finalizzazione del modello di business, messa a punto della struttura organizzativa, pianificazione strategica, consulenza legale e fiscale. Sarà inoltre possibile usufruire di servizi di natura tecnologica, quali ad esempio l’utilizzo di attrezzature e strumentazioni di particolare complessità dell’Università di Perugia e di altri soggetti presenti sul territorio.

Google+
© Riproduzione Riservata