• Google+
  • Commenta
4 agosto 2006

La Sapienza: CNR e università straniere per monitorare internet

Da un’idea del Centro Nazionale delle Ricerche si è dato il via ad un progetto che avrà come scopo lo studio delle dinamiche dell’

Da un’idea del Centro Nazionale delle Ricerche si è dato il via ad un progetto che avrà come scopo lo studio delle dinamiche dell’informazione in Internet. “TAGora”, “Semiotic Dynamics in On line Social Communities”, questo il nome dato alla ricerca, è stata ideata per analizzare la diffusione sempre maggiore di Internet e della stessa interazione fra utenti e informazione online.
Numerosissimi stanno diventando i blog (i diari personali nel web) e gli stessi tag (le modalità di categorizzazione per agevolare l’utenza nel reperire le notizie). Ed è per questo motivo che è sorto “Web 2.0”, il quale presuppone che i navigatori siano in futuro ancora più attivi nell’interagire con i vari siti. Questo progetto “Tagora” verrà finanziato dall’Unione Europea, ed avrà una durata di tre anni, altri ideatori, oltre al già citato ideatore il CNR dell’università di Roma “La Sapienza”, anche i francesi del “Sony Computer Science Laboratory” di Parigi, i britannici dell’ateneo di Southampton e i tedeschi dell’università di Koblenz-Landau e dell’ateneo di Kassel.
Parteciperanno al progetto fisici, informatici, linguisti ed esperti del mondo di Internet, che durante questo periodo di tempo analizzeranno la rete, e la fruizione da parte degli utenti, che ormai non sono più semplici consumatori o produttori di notizie, ma veri e propri “architetti” dell’informazione, creata secondo i criteri legati alle basi della linguistica e della semantica.
Il “tagging” è il sistema base di classificazione di materiale di ogni tipo disponibile in Internet e raccoglie un’enorme quantità di informazioni rese omogenee ed “etichettate” (il termine inglese “tag” significa “etichetta”) da comunità di milioni di utenti: foto, articoli scientifici, siti e altro, ma questo sistema manca di una “guida” a capo, nonostante venga organizzata e strutturata in modo brillante e la sua dinamica collaborativi e la sua produzione di liste coerenti di argomenti che viene definito col neologismo “folksonomy”. Verranno dunque messi in moto esperimenti, analisi statistiche modellizzazioni teoriche che avranno come scopo quello di sviscerare i nuovi orizzonti di Internet nei prossimi tre anni. Il progetto è diretto dal fisico Vittorio Loreto, che con il suo gruppo di ricerca INFM-CNR dell’Università di Roma “La Sapienza’” organizzerà il lavoro di studio.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy