• Google+
  • Commenta
17 agosto 2006

La Sapienza: due master per Comunicazione

Sono stati istituiti dall’università di Roma “La Sapienza” e prenderanno il via in tempi brevi due master in Comunicazione: per informare al meSono stati istituiti dall’università di Roma “La Sapienza” e prenderanno il via in tempi brevi due master in Comunicazione: per informare al meglio sulla Scienza e sulla Musica.
Il primo master è aperto a chi ha già una Laurea triennale in Scienze della Comunicazione o Facoltà affini ed ha come titolo “Le Scienze della vita nel giornalismo e nei rapporti politico-istituzionali” e si interesserà prettamente del campo delle biotecnologie. Da molto tempo i professionisti della Comunicazione sentivano l’esigenza di formare delle persone qualificate altamente ad informare a vari livelli le persone sulle nuove tecnologie, scoperte scientifiche o sulle nuove ricerche nel campo della medicina. Ci sarà una scelta degli studenti, i quali potranno accedere a questo master, che avrà un numero massimo di 20 allievi, i quali dovranno studiare, oltre alle tecniche giornalistiche, anche biotecnologie, diritto sanitario e basi della Medicina. I docenti seguiranno gli allievi come al liceo e li indirizzeranno verso gli stages finali assicurati a tutti i partecipanti. Questa esperienza finale verterà sul giornalismo, le relazioni politico-istituzionali e il fund raising. Per poter seguire i corsi di questo master il corso che gli allievi dovranno sborsare è di 3.000 euro. Almeno si spera che al termine degli studi post-laurea, anche se di primo livello, potranno accedere al mondo del lavoro con un contratto a tempo almeno determinato.
Il secondo master ha come titolo “Master in Management, Marketing e Comunicazione della Musica”. Lo scopo dei corsi è formare persone altamente specializzate nel campo della Musica ed è il primo tentativo, anche se ormai ha raggiunto la terza edizione, di costruire figure professionali che potranno operare nel settore dell’industria musicale. Si è soprattutto pensato alle nuove realtà che internet ha posto davanti al settore musicale, sia per le numerose innovazioni tecnologiche: live perfomance, nuovi supporti fonografici e formati liquidi per piattaforme digitali, che su altri ambiti: economici, giuridici, tecnologici e culturali. Gli studenti avranno da subito contatto con la realtà lavorativa, molte ore verranno impiegate in laboratori fonografici, di eventi musicali e format digitali per la musica su internet. Il tutto per formare nuove figure manageriali, che porranno attenzione alla qualità dei prodotti e alle strategie del nuovo mercato globalizzato. Questo master prenderà il via a Novembre prossimo, le lezioni saranno a tempo pieno e le frequenze obbligatorie. Molti i partner che vi hanno già aderito anche per gli stage: Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Afi, Amit, Assomusica, Audiocoop, Buongiorno, Casa del Jazz, Cni, DCOD.it, Dna Concerti, Fimi, Fran Tomasi & Associati, H3G, Iaspm Italia (International Association for the Study of Popular Music), Imaie, Instant CD, Interact, Italia Promotions, Loudeye/OD2, Mescal, Mignardi Promo Press Agency, Pmi, Rai Trade, Roma Concerti, Scf, Siae, Sony-Bmg, Storie di Note, Twilight Music, Universo, Wind. Il costo di questo master è di 5.700 euro, per ulteriori chiarimenti il sito ufficiale http://w3.uniroma1.it/scm/mmcm/.

Google+
© Riproduzione Riservata