• Google+
  • Commenta
28 agosto 2006

Macerata: la Facoltà di Scienze della formazione

Quarto appuntamento con l’offerta formativa 2006 dell’Università di Macerata. Dopo le Facoltà di Economia, Giurisprudenza e Scienze de
Quarto appuntamento con l’offerta formativa 2006 dell’Università di Macerata. Dopo le Facoltà di Economia, Giurisprudenza e Scienze della comunicazione, è la volta di Scienze della formazione.
“E’ una Facoltà giovane, come giovani sono il progetto culturale-didattico e le scelte perseguite: lavorare per l’occupazione dei suoi iscritti – esordisce il preside Michele Corsi -, tanto che molti, specie quelli di Scienze della formazione primaria, addirittura dopo un solo anno di frequenza, trovano supplenze anche di lunga durata nella scuola”.
Ma entriamo nel dettaglio. “Per quest’anno accademico sono confermati i Corsi di laurea quadriennale in Scienze della formazione primaria, in cui conseguire anche il titolo di insegnante di sostegno – spiega il preside -, e quello triennale in Formazione e gestione delle risorse umane, con quattro curricoli: Animatore socio-educativo, Esperto dei processi formativi e culturali, Educatore di nido e di comunità infantili, Esperto della formazione nell’impresa, nella pubblica amministrazione e nel terzo settore. Accanto a questi, prende il via un nuovo Corso triennale in Formatore per l’e-learning e la multimedialità”.
Aumentano i Corsi di laurea specialistico/magistrale. “A fianco di quello in Pedagogia e Scienze umane, sarà avviato quello in Pedagogista della marginalità e della disabilità – annuncia il preside -. L’altro ambito riguarda le scienze del turismo con l’unico corso di laurea delle Marche in Formazione e management dei sistemi turistici. Per gli studenti migliori sarà attivato un Corso di eccellenza tenuto da Ernesto Livorni, docente dell’Università del Wisconsin (Madison, Usa)”.
“Per quanto riguarda il terzo livello di formazione – prosegue Corsi -, la Facoltà attiverà Master specifici, come quello a distanza sui Dipartimenti territoriali in collaborazione con la Fondazione Luigi Sturzo”.
I risultati sono più che positivi. “Siamo stati premiati da un boom di immatricolazioni, trasferimenti da altre sedi e neo-iscrizioni nell’ultimo triennio – conferma il preside -. La Facoltà funziona come un “orologio svizzero”: orari rispettati, personale competente, solo l’otto per cento di fuori corso (appena uno o due anni di “ritardo”: un primato nazionale!) e una bella sede. Questo è quanto dicono gli studenti, che sono la vera pubblicità di una Facoltà interamente attivata anche a distanza, per venire incontro alle esigenze di chi lavora. Tant’è che sono molte sono le persone che si reiscrivono dopo la prima laurea, anche se già lavorano”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy