• Google+
  • Commenta
17 agosto 2006

Roma, 31 ottobre: “Erasmus Day”

Ideato e promosso dall’Assessore all’Università e Politiche giovanili del Comune di Roma, Jean Leonard Touadì, il 31 ottobre arriva

Ideato e promosso dall’Assessore all’Università e Politiche giovanili del Comune di Roma, Jean Leonard Touadì, il 31 ottobre arriva a Roma l’Erasmus Day, dedicato espressamente a tutti quei ragazzi stranieri (parliamo di diverse migliaia), studenti universitari, che hanno scelto la capitale come esperienza di studio (e di vita) all’estero.
Gli obiettivi di questa imponente celebrazione sono molteplici.
Lanciare un messaggio di attenzione nei confronti dei giovani e del mondo della cultura cosmopolita.
Stabilire un “legame” con l’Europa ed il Mondo, che non potrà che tornare utile in un futuro prossimo.
Ma soprattutto ribadire, come ha dichiarato alla stampa lo stesso Touadì, che “l’Italia deve diventare un Paese appetibile per gli scienziati provenienti da altre nazioni, dall’ingegnere indiano all’architetto spagnolo”.
La manifestazione si terrà, quasi certamente, all’Auditorium di Roma.
L’invito è rivolto primariamente a tutti gli stranieri ospiti delle università cittadine, cui verrà consegnata una “welcome bag”, ossia un bagaglio di benvenuto, contenente una guida della capitale, una mappa con tanto di indicazioni sui mezzi pubblici ed altro materiale informativo; ma ci si aspetta, com’è naturale, una partecipazione di massa, quanto mai eterogenea.
Il programma della kermesse, anche se ovviamente ancora suscettibile di modifiche, è già stato approntato.
Aprirà “le danze” un filmato diretto da Roberto Malfatto, con sottofondo musicale della nota artista jazz romana Nicky Nicolai, atto ad illustrare alcuni aspetti della vita romana, dalla bellezza dei monumenti, sino ad arrivare alla vivacità delle iniziative culturali.
Seguirà l’intervento del sindaco Veltroni che saluterà i ragazzi, spiegando il senso dell’iniziativa; subito dopo sarà la volta dei Rettori delle Università.
Quindi un buffet-degustazione a base di prodotti tipici (“si comunica anche con il cibo”, sottolinea Touadì), mentre sul palco si alterneranno una decina di gruppi musicali, già noti certamente ai frequentatori della seconda edizione di “Sapienza in Musica”, il festival musicale organizzato per gli studenti degli atenei capitolini, concluso da poche settimane con la vittoria dei “Silence is Sexy”.
Una grande festa che la città di Roma utilizzerà anche come “prova generale” per quello che succederà tra qualche mese; infatti, nel 2007, in tutta Europa si festeggerà il ventennale del progetto Erasmus; un po’ come a dire: il “bello” deve ancora arrivare…

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy