• Google+
  • Commenta
26 agosto 2006

Unimore: indagine condizione abitativa studenti universitari

La condizione abitativa degli studenti “fuori sede” al centro di un’indagine avviata in questi giorni dall’Università degli studi di Modena e RLa condizione abitativa degli studenti “fuori sede” al centro di un’indagine avviata in questi giorni dall’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. A fronte dell’aumento della popolazione studentesca l’Ateneo emiliano si fa parte attiva per conoscere le dimensioni e le caratteristiche di un bisogno e di un fenomeno che – spesso – coincide con un reale disagio sofferto dai giovani durante gli studi. L’iniziativa incoraggiata dalla Fondazione Mario Del Monte.
L’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, in considerazione del numero sempre crescente di studenti “fuori sede” che si iscrivono ai corsi dell’Ateneo (lauree triennali, specialistiche, corsi di laurea specialistica a ciclo unico, lauree vecchio ordinamento, diplomi universitari), avverte il bisogno di conoscere la dimensione e le caratteristiche della loro condizione abitativa.
L’obiettivo è capire e individuare i punti di criticità di un fenomeno, già ora ampio e in espansione sul piano quantitativo, come testimonia l’atteso arrivo quest’anno di un consistente numero di matricole “fuori sede” (36% sulle lauree triennali e oltre il 50% sulle specialistiche), per coordinare iniziative e programmi efficaci da proporre a livello locale, tali da soddisfare la domanda studentesca e migliorare la qualità della risposta a questo fondamentale momento di accoglienza e integrazione.
“Nonostante gli sforzi che sono stati compiuti in questi anni per potenziare la residenzialità studentesca a favore dei fuori regione, sia da parte dell’Ateneo che di Arestud, – avverte il Rettore prof. Gian Carlo Pellacani – l’incremento costante, ormai da qualche anno, della popolazione universitaria, attratta fra l’altro dalla buona qualità di un’offerta didattica e di servizi che la distinguono positivamente nel panorama nazionale, rischia di essere scoraggiato dagli eccessivi livelli raggiunti dai prezzi di locazione che si trovano sul libero mercato, nonché dall’ assenza di un piano di politiche per la casa mirato espressamente a favorire il soggiorno e la stanzialità dei giovani universitari. Il nostro proposito, con questa indagine, non è tanto quello di accertare e denunciare eventuali degenerazioni speculative che danneggiano gli studenti, quanto piuttosto di comprendere i bisogni dei nostri giovani, le loro necessità, di partecipare con proposte e con la messa a disposizione di dati rigorosamente raccolti, e non di supposizioni, all’impegno di fare di Modena e di Reggio Emilia delle vere e proprie città universitarie. L’Ateneo, infatti, è una risorsa preziosa non solo per i contributi che dà sul piano culturale e dell’innovazione, ma soprattutto per il capitale umano che rappresenta. In questo senso pensiamo vada preso atto da parte di tutti e vada meglio salvaguardata e tutelata la presenza di questi giovani, che costituiscono certamente una ricchezza per il sistema del commercio, del turismo, delle imprese e della società”.
A questo proposito, per raccogliere il giudizio degli studenti e ricevere indicazioni utili alla definizione di interventi specifici da avviare sul piano degli alloggi e, più in generale, delle politiche di integrazione per gli universitari, è stato elaborato, grazie al sostegno della Fondazione Mario Del Monte, un dettagliato questionario, articolato per sezioni, cui possono accedere tutti gli iscritti tramite password, disponibile on-line dalla giornata di venerdì 25 agosto 2006 sul sito www.unimore.it, cliccando sulla finestra “Indagine sulla condizione abitativa degli studenti”. I risultati consentiranno di raccogliere tutte le informazioni necessarie a documentare la situazione locale.
A tutti coloro che risponderanno sarà garantito l’anonimato e l’uso dell’indagine, compresi i risultati, saranno impiegati esclusivamente per fini istituzionali dell’Ateneo.
La raccolta dei dati, la cui rigorosità sarà assicurata dall’ampiezza del campione che risponderà alle domande, si concluderà alla fine di settembre ed i risultati saranno resi noti a fine ottobre.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy