• Google+
  • Commenta
25 agosto 2006

Università di Siena; divorzi, affido condiviso e mediazione familiare

Corso di perfezionamento

Con la nuova legge sull’affidamento condiviso, che prevede nell’interesse dei figli la priorità dell’affido a ent
Corso di perfezionamento

Con la nuova legge sull’affidamento condiviso, che prevede nell’interesse dei figli la priorità dell’affido a entrambi i genitori, il ruolo del mediatore e la mediazione familiare assumono un’importanza fondamentale. I genitori separati o divorziati, infatti, esercitano insieme la patria potestà e dovranno prendere di comune accordo le decisioni di interesse maggiore su educazione, istruzione e salute dei figli. La mediazione diventa così uno strumento operativo privilegiato in questi contesti. Le metodologie di intervento e le nuove opportunità che presenta l’attuale quadro normativo saranno approfondite nel corso di perfezionamento in Mediazione familiare promosso ad Arezzo dall’Università di Siena, nell’ambito del progetto “Comunicazione, relazioni, emozioni” (Corem) diretto dal professor Enrico Cheli. Il corso, della durata di 100 ore, vuole illustrare la complessità e l’interdisciplinarità della mediazione, fornire conoscenze sull’attuale normativa, promuovere competenze comunicativo-relazionali per la gestione costruttiva dei conflitti.
La domanda di iscrizione deve essere presentata direttamente o spedita a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento all’ufficio Formazione e Post laurea (via Bandini 25, Siena) entro il 31 agosto.

Google+
© Riproduzione Riservata