• Google+
  • Commenta
4 settembre 2006

Battaglia nel mercato della musica digitale

Il tam tam della rete l’aveva annunciato da settimane. Ora è ufficiale: Zune, il nuovo lettore Mp3 di casa Microsoft, sta muovendo i primi

Il tam tam della rete l’aveva annunciato da settimane. Ora è ufficiale: Zune, il nuovo lettore Mp3 di casa Microsoft, sta muovendo i primi passi. Per Natale sbarcherà nei negozi americani, poi in quelli europei. Subito è stato ribattezzato l’anti-iPod. Da esperti e appassionati di tecnologia innanzitutto, che su blog e forum online, tra indiscrezioni e ipotesi, di una cosa si dicono certi: è l’arma con cui Bill Gates dichiara guerra al
gioiellino digitale della Apple, finora padrone assoluto del settore. Tanto per cominciare Zune è dotato di disco rigido e di una connessione Wi-Fi per l’accesso a Internet, questo significa che non soltanto riproduce musica ma è anche in grado di scaricarla dal Web, rendendo superfluo il computer. Zune è un sistema aperto anche e soprattutto perché offrirà una serie di servizi per condividere esperienze, socializzare, fare amicizie. Non è un oggetto da usare soltanto in modo individuale come l’iPod. Permetterà invece di interagire e dialogare con persone che condividono passioni e hobby.
Ma Zune è un sistema aperto anche perché concepito per dialogare con altri dispositivi: il pc, la consolle Xbox, Mediacenter, e tutti gli altri device in gestazione. Un progetto ambizioso che sembra non preoccupare il grande concorrente. Se è vero che le incursioni nell’hardware di Microsoft non sono state felici un parziale riscatto è arrivato con la console Xbox 360, di cui sono stati venduti 5 milioni di pezzi. Riuscirà Zune a replicarne il successo? Molto dipenderà dal costo, finora top secret. Proprio questo forse farà la differenza, insieme al design accattivante e alla semplicità d’uso che hanno decretato la fortuna dell’iPod.

Google+
© Riproduzione Riservata