• Google+
  • Commenta
14 settembre 2006

Bolzano premia le tesi sul plurilinguismo

Chi ha a cuore l’identità e l’integrità della lingua nazionale si rassegni. Nell’epoca della comunicazione globale, dei continui flussi Chi ha a cuore l’identità e l’integrità della lingua nazionale si rassegni. Nell’epoca della comunicazione globale, dei continui flussi migratori, della mescolanza di culture diverse, bisognerà convivere sempre più col plurilinguismo. Fenomeno già presente in Alto Adige e in Svizzera, esso è dato dall’incontro di più lingue su uno stesso territorio. Una lingua subisce continuamente delle piccole modifiche negli anni, a seconda delle culture con cui viene a contatto, dell’evoluzione sociale e del progresso. In una fase in cui le culture nazionali lasceranno sempre più spazio ad un inevitabile multiculturalismo, è normale che un fenomeno come il plurilinguismo desti particolare interesse. E’ della provincia autonoma di Bolzano, di fatti, l’idea di premiare tesi di laurea specialistica o dottorato, terminate entro il 2005, sul plurilinguismo. In particolare su aspetti politico-culturali, sociali e sul rapporto di esso coi media. Al primo premiato della sezione dedicata alle tesi di laurea andrà un riconoscimento del valore di 1.500 euro, 1.000 al secondo classificato e 750 al terzo. Per la sezione relativa invece alle tesi di dottorato e alle ricerche scientifiche è previsto un primo premio del valore di 3.500 euro, un secondo di 2.500 e un terzo di 1.500. Tutti coloro che vorranno partecipare dovranno inviare la documentazione richiesta nel bando entro il termine ultimo del 29 settembre alle ore 12. Per ulteriori informazioni consultate il sito della provincia di Bolzano alla sezione cultura e bilinguismo.

Google+
© Riproduzione Riservata