• Google+
  • Commenta
19 settembre 2006

Guida alle Università USA più a misura di gay

Gli studenti americani hanno da oggi uno strumento in più per la scelta del percorso accademico. Da qualche settimana l’editore Alyson Bo

Gli studenti americani hanno da oggi uno strumento in più per la scelta del percorso accademico. Da qualche settimana l’editore Alyson Books, in collaborazione con la rivista The Advocate, ha pubblicato “The Advocate College Guide for LGBT Students”, dove LGBT sta per Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transessuali. La guida, dice l’editore, vuole essere il primo strumento completo che censisce i migliori campus americani tenendo conto dei programmi, dei servizi, e delle associazioni studentesche per LGBT, così che gli studenti e i loro genitori possano orientarsi al meglio.

L’autore, Shane Windmeyers, si è occupato in diverse pubblicazioni del rapporto tra il mondo gay e quello dei College. Per la guida in questione ha lavorato insieme a un team di esperti, tra cui il Consorzio Nazionale dei Direttori di Risorse LGBT nell’Istruzione Superiore, e ha raccolto le opinioni e le esperienze di studenti gay e del personale docente e amministrativo circa i propri atenei.

Dopo più di 5500 interviste, gli esperti hanno selezionato 100 campus, scelti in base alle loro politiche, ai loro impegni istituzionali, alla vita accademica e studentesca, agli alloggi, alla sicurezza e alle iniziative di attrazione e ritenzione degli studenti. Tra i primi venti atenei più gay-friendly figurano la University of Pennsylvania e la University of Southern Carolina.

Il mondo gay sembra applaudire, almeno stando alle parole di Kevin Jennings, Direttore Esecutivo del Gay, Lesbian and Straight Education Network: la prima generazione di studenti “out”, dice Jennings, avrà le informazioni necessarie per scegliere l’Università giusta.

Google+
© Riproduzione Riservata