• Google+
  • Commenta
20 Settembre 2006

Il torneo nazionale universitario di Dragon Boat fa tappa a Trento

Torna a fare tappa a Trento, al Centro Augsburgerhof, la sfida nazionale universitaria di Dragon Boat, ideata e promossa fin dalla prima edizione dallTorna a fare tappa a Trento, al Centro Augsburgerhof, la sfida nazionale universitaria di Dragon Boat, ideata e promossa fin dalla prima edizione dall’ateneo trentino. Dopo aver tenuto a battesimo le prime due edizioni e contribuito a far conoscere la manifestazione sportiva in tutta Italia, l’Università di Trento ha ceduto il testimone agli atenei di Firenze e Venezia, per poi tornare quest’anno ad essere sede ospitante della quinta edizione. Nelle giornate di sabato 23 e domenica 24 settembre, presso il Centro Augsburgerhof sulle rive del lago di Caldonazzo, gli atenei di Trento, Ancona, Bologna, Brescia, Firenze, Milano, Venezia e Udine si contenderanno l’ambito premio promosso dal Circolo Ricreativo Università (CRU) in collaborazione con l’Associazione Nazionale Circoli Universitari (ANCIU). La prima giornata sarà dedicata esclusivamente alle prove di barca e agli accrediti delle squadre, mentre la seconda vedrà l’alternarsi delle diverse regate. Concluderanno la giornata le premiazioni e il pranzo sociale nella struttura dell’Università a San Cristoforo al lago. Le squadre saranno composte da un minimo di 16 ad un massimo di 20 vogatori, più un timoniere e un tamburino, e da un massimo di 5 riserve. L’equipaggio comprenderà anche almeno 6 donne e un massimo di 14 uomini con una partecipazione di almeno 14 dipendenti universitari. Ogni università gareggerà con una squadra formata da personale docente, ricercatore, tecnico-amministrativo, da dottorandi e personale di biblioteca.

Google+
© Riproduzione Riservata