• Google+
  • Commenta
18 settembre 2006

La Sapienza: Minerva si muove

Anche quest’anno, dal 4 settembre, è ripreso il servizio di navette dell’università “La Sapienza”. I mini pullman, forniti dal gesto

Anche quest’anno, dal 4 settembre, è ripreso il servizio di navette dell’università “La Sapienza”. I mini pullman, forniti dal gestore Trambus, iniziano il loro percorso dall’entrata principale dell’ateneo, piazzale Aldo Moro, seguendo poi tre linee diverse. Il servizio è completamente gratuito per studenti e dipendenti, non occorre acquistare il biglietto, basta solo mostrare un documento che dimostri il rapporto di lavoro o studio.
L’idea è nata dall’esigenza di snellire il traffico cittadino, e dal problema del sovraffollamento dei mezzi pubblici, che molte volte causa ritardi o addirittura impedisce di prendere il mezzo stesso.
Negli ultimi tre anni il servizio è andato progressivamente migliorando, dal 2003 al 2005 infatti il numero dei passeggeri è aumentato quasi del 50%. Inoltre nell’ultimo anno è stato distribuito agli utenti un questionario di customer satisfation per registrare la qualità del servizio. L’indagine ha fornito un quadro piuttosto confortante, studenti e dipendenti infatti hanno messo in rilievo la puntualità e la pulizia dei mezzi, nonché la cortesia del personale. Su 218 utenti intervistati per 100 il servizio è complessivamente buono, per 66 è ottimo.
Insomma, il risultato è ottimo, e possiamo rallegrarci del fatto che un servizio gratuito e distribuito su larga scala funzioni bene e soddisfi chi ne usufruisce. Speriamo solo che dopo questi risultati, la “Minerva” non si adagi sugli allori, come spesso succede quando qualcosa funziona.
Per qualsiasi informazione consultare il sito www.amm.uniroma1.itmobility.

Google+
© Riproduzione Riservata