• Google+
  • Commenta
7 settembre 2006

La stagione nuova delle università di Roma

Gli atenei romani riaprono i battenti nel segno delle novità. Per l’anno accademico 2006/2007 corsi di laurea e master innovativi arricchGli atenei romani riaprono i battenti nel segno delle novità. Per l’anno accademico 2006/2007 corsi di laurea e master innovativi arricchiranno l’offerta formativa della Sapienza, di Tor Vergata e Roma Tre. Un po’ per rendere più invitanti le tanto ostiche materie scientifiche, un po’ per adeguarsi alle nuove figure richieste da società e mondo del lavoro.
Nel mese di novembre apriranno a Roma Tre le iscrizioni al master “Il clown nelle strutture socio-sanitarie”, che formerà nuovi Patch Adams in camice bianco e naso rosso. Si apprenderà l’arte di far ridere attraverso laboratori di teatro, comicità e musicoterapica; previsti anche stage in ospedali, carceri e strutture per anziani. Nello stesso ateneo prenderanno il via anche un master in “Consulenza filosofica” e “Prevenzione degli incendi” e il corso di laurea in “Ottica e optometria”.
La Sapienza invece proporrà la prima laurea specialistica in “Chimica analitica forense”. Il corso ha l’obiettivo di formare investigatori scientifici con competenze che vanno dalla biologia chimica e molecolare all’analisi di materiali e reperti. I corsi in programma prevedono lezioni di chimica e biologia a cui si affiancheranno cenni di balistica e veri e propri sopralluoghi.
Di fondamentale importanza sarà la componente sperimentale, che si tradurrà in numerose prove pratiche e ore di laboratorio. Il primo ateneo della capitale insieme all’università di Tor Vergata faranno partire il corso di laurea specialistica europea in “Materiali per la conversione e l’accumulo dell’energia”, orientato alle problematiche dei materiali per lo sviluppo delle energie alternative. Il corso si inserisce nell’ambito del progetto Erasmus Mundus per la promozione di corsi integrati e per la cooperazione europea nella formazione. Sempre da Tor Vergata è stata promossa la prima laurea in “European economy and business law”. La novità consiste nell’opportunità, offerta a studenti italiani e stranieri, di seguire all’interno di un’università pubblica un corso integralmente in lingua inglese.
La neonata Università Europea di Roma infine, proporrà il master di primo livello in “Management dell’innovazione”. Nato in collaborazione con l’Assoknowledge di Confindustria, impegnerà i suoi futuri studenti in due progetti commissionati dalle imprese partner.

Google+
© Riproduzione Riservata