• Google+
  • Commenta
14 settembre 2006

“Leonardo da Vinci”: un’occasione da cogliere. Al volo

I dati sono inequivocabili. E l’indagine condotta dal consorzio universitario Almalaurea lo dimostra appieno. Nel 2004, secondo il consorzio, la p

I dati sono inequivocabili. E l’indagine condotta dal consorzio universitario Almalaurea lo dimostra appieno. Nel 2004, secondo il consorzio, la percentuale di neolaureati italiani che ha effettuato un periodo di esperienza universitaria all’estero è stata del 11,3%, contro il 18,4% del 2003 e il 19% del 2000. A scoraggiare gli studenti sarebbe il nuovo sistema universitario 3+2 che, con la rincorsa spasmodica al raggiungimento dei crediti necessari per il raggiungimento della laurea nei tempi previsti, li porterebbe a privarsi di un’esperienza di valore. Tant’è vero che, anche nei concorsi di assunzione in ambito lavorativo, l’ “Erasmus/Socrates”, il “Leonardo” o altri progetti di studio all’estero fanno acquisire punti ulteriori. A tal proposito, nell’anno accademico 2006/2007 l’Università di Roma “La Sapienza” partecipa, mediante il Progetto UNIGRADUATE 2, al Programma dell’Unione Europea sulla formazione professionale denominato “Leonardo da Vinci”. Leonardo da Vinci è un programma finanziato dalla Commissione europea che offre la possibilità di compiere un’esperienza di tirocinio in un’impresa di uno dei 25 Stati membri dell’Unione Europea, dello Spazio Economico Europeo (Islanda, Liechtenstein e Norvegia) e dei Paesi associati al Programma: Bulgaria, Romania e Turchia. L’Università di Roma “La Sapienza” disporrà di n. 27 contributi per tirocini all’estero da destinarsi a neolaureati, che abbiano conseguito il titolo entro i 18 mesi precedenti la data di scadenza del presente bando, di corsi (lauree triennali e lauree specialistiche) del vecchio e del nuovo ordinamento, di tutte le aree disciplinari, con preferenza per l’area Socio-Umanistica. La presentazione della domanda di candidatura avverrà esclusivamente on-line sul sito www.uniroma1.it. Il “Leonardo da Vinci” è un’ottima occasione per aggiungere al titolo di laurea conseguito una formazione professionale. Proprio ciò che richiedono le aziende nel mercato del lavoro.

Google+
© Riproduzione Riservata