• Google+
  • Commenta
19 settembre 2006

Non solo USA: ricerca, didattica e mobilità oltreoceano

Visita ufficiale questa mattina in Rettorato per la delegazione dell’Università canadese di Sherbrooke, impegnata in questi giorni a Trento p
Visita ufficiale questa mattina in Rettorato per la delegazione dell’Università canadese di Sherbrooke, impegnata in questi giorni a Trento per incontri nelle varie facoltà dell’Ateneo. A ricevere il vicerettore Louis Marquis e il prorettore con delega per le relazioni internazionali, Mario Laforest, sono stati il rettore Davide Bassi e il prorettore delegato per i rapporti internazionali Carla Locatelli.
Durante la visita è stata ribadita da parte dei due atenei la volontà di proseguire nel cammino di collaborazione iniziato già nel settembre del 2004 e sancito poi ufficialmente con la firma dell’accordo bilaterale nell’aprile 2006. Il contatto è nato nel 2004 grazie all’interessamento dell’Agenzia Culturale del Quebec in Italia, che aveva segnalato all’Università di Trento l’interesse dell’Ateneo canadese ad avviare una collaborazione in vari settori scientifici, visto l’ottimo piazzamento registrato da Trento nei ranking internazionali. Per Sherbrooke tessere ottimi rapporti con le università e i centri di ricerca europei di eccellenza è, infatti, da tempo un obiettivo prioritario, come testimonia la fitta rete di relazioni già attivate (ad esempio, con i prestigiosi atenei di Montpellier e Liège) in cui Trento è appena entrata a far parte.
L’agenda degli incontri per la delegazione dell’Università di Sherbrooke, arrivati in città domenica scorsa, è particolarmente fitta. Prima di ripartire domani alla volta del Canada avranno incontrato alcuni presidi e rappresentanti delle varie facoltà dell’Ateneo per stabilire progetti a breve e lungo termine di cooperazione internazionale per la ricerca, la didattica e la mobilità di docenti, studenti e dottorandi. Molte sono, infatti, le aree in cui è stata auspicata una collaborazione: dal biodiritto, alle politiche sociali e della salute; dallo studio delle dinamiche economiche che interessano il Terzo settore, all’ingegneria dei materiali e ambientale. Interessanti sviluppi per la collaborazione tra i due atenei si prevedono anche per la Facoltà di Lettere (filosofia, religioni ed etica, letteratura chebecchese e canadese comparata, mediazione linguistica, creazione letteraria e l’influenza dell’italiano nella letteratura chebecchese) e per Giurisprudenza (diritto internazionale e ambientale, criminalità su internet). Per il futuro si prevedono collaborazioni mirate anche nei settori di interesse delle Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali e di Scienze cognitive di Rovereto.
A rinsaldare la collaborazione che già si presenta ben avviata sono stati alcuni docenti dell’ateneo canadese che di recente hanno tenuto lezioni e conferenze a Trento nelle varie facoltà. Nei prossimi mesi sono in calendario altre iniziative che coinvolgeranno docenti, ricercatori, dottorandi e studenti dei due atenei.

Per maggiori informazioni sull’Università di Sherbrooke:
http://www.usherbrooke.ca/

Google+
© Riproduzione Riservata