• Google+
  • Commenta
15 settembre 2006

Notte Bianca all’insegna dell’Università

Sembra che l’estate non voglia terminare, ancora eventi che accompagnano le serate di settembre non ancora appartenenti ai colori autunnali, serat

Sembra che l’estate non voglia terminare, ancora eventi che accompagnano le serate di settembre non ancora appartenenti ai colori autunnali, serate che ci ricordano il finire delle vacanze, e ci riportano ai nostri doveri universitari. L’Associazione MusicAteneo, impegnata con i suoi gruppi a diffondere il messaggio musicale non solo all’interno del campus, ma anche con eventi artistici di un certo spessore, come l’Umbria Jazz 2002 e 2003. L’associazione ritorna ad Avellino per la notte bianca, e il gruppo che allieterà l’evento è la New Jazz Orchestra diretta da Stefano Giuliano. Anche Avellino dunque si appresta a vivere la sua notte bianca, e sulla scia delle altre città come Roma, Napoli, e non ultima Salerno, si appresta a far vivere ai propri cittadini e non una notte ricca d’eventi ed emozioni. Appuntamento quindi a Sabato 16 settembre a Piazza del popolo d’Avellino per assistere al concerto della New Jazz Orchestra, orchestra nata nel 2003 e che ha in pochi anni raggiunto un discreto successo sia nel campus salernitano sia fuori. La direzione è di Stefano Giuliano, la formazione attuale vede come voce Stefania Breglia, nella sezione ritmica, alla batteria Emanuele Castaldo e Antonio Fiume, al Basso Giampaolo Faella e Diana D’urso, al pianoforte Ludovico Albano e Cristina Iuliano, alla chitarra Giovanni Vorraro ed alla fisarmonica Gianfranco Rizzo, mentre nella sezione fiati ritroviamo al sax soprano Lorena D’Ambrosio, al sax alto ci sono Roberto De Prisco, Alfonso Pisapia e Stefania Tirone, al sax Tenore Bruno Cucciniello e Luciano Di Maio, al sax Baritono Francois Paladino, alle trombe Nicola Coppola, Clemente Gaeta, Angela D’Ammora, Gianluca Di Natale, al trombone Raffaella Carotenuto, Gaetano Romano e Franco Sessa. Tutto è pronto per una magnifica notte bianca che forse chiuderà questa fantastica estate 2006 prima di ritornare ai nostri affanni universitari.

Google+
© Riproduzione Riservata