• Google+
  • Commenta
22 settembre 2006

Roma Tre si rinnova

L’ Ateneo romano di “ Roma Tre” nel mese di luglio ha organizzato una giornata conoscitiva con il fine di presentarsi ai giovani; l’obiettivo er

L’ Ateneo romano di “ Roma Tre” nel mese di luglio ha organizzato una giornata conoscitiva con il fine di presentarsi ai giovani; l’obiettivo era quello di illustrare ai potenziali ,futuri iscritti la struttura organizzativa e fornire delucidazioni sui vari percorsi formativi creando così un punto di contatto tra i neodiplomati ed i professori .
La struttura si prepara dunque alla nuova ondata che la travolgerà nel periodo più caldo; tra settembre ed ottobre ci sarà infatti l’assalto alle aule, bar pieni di nuovi volti intimiditi, centinaia di giovani tutti presi da un grande entusiasmo per la nuova esperienza,da euforia per le amicizie che nasceranno , i settori di studio sconosciuti…Tante sono le novità rispetto ai precedenti anni; i nuovi arrivati si troveranno inseriti in un ambiente nuovo di zecca. Gran parte dei locali che ospitano le varie facoltà sono di recente o recentissima formazione;” Roma Tre” è una delle più nuove strutture, create in maniera tale da rendere l’ambiente universitario confortevole e piacevolmente agibile. Si noti che i cambiamenti in via di ultimazione sono quelli che hanno coinvolto le facoltà di Scienze Politiche ed Economia; sono infatti state abbandonate le vecchie sedi per installarsi nei pressi della metro Marconi, in zona adiacente al blocco di Lettere e Filosofia. Progressivamente si sta cercando di apportare un’ ondata innovativa che ha visto negli ultimi anni diversi progetti di acquisto di nuovi spazi per la collocazione di quelle facoltà che vivevano soffocate dall’afflusso di un numero sempre crescente di studenti e dalla conseguente inadeguatezza degli spazi. Tutto viene gestito in maniera funzionale, le zone divise in area studenti, professori, aule per lo studio, per la consultazione dei libri o postazioni internet, bar, laboratori…
Tra uno scatolone e l’altro, tra polvere e cemento tutto è quasi pronto per l’avvio del nuovo anno accademico;si è trattato di accorciare gradualmente quelle che sono le distanze che separano una facoltà dall’altra, con l’intento anche di agevolare gli studenti negli spostamenti attraverso l’organizzazione di bus appositamente adibiti per il trasporto intrafacoltà e fornendo l’utilizzo di biciclette per il libero spostamento nella città evitando quell’eterna attesa dei servizi pubblici e forse per diminuire le scuse di coloro che lamentano ritardi generati dall’inefficienza dei bus…
Ora non resta che aspettare l’esito dei testi d’ingresso e dare inizio al processo d’immatricolazione accogliendo i nuovi piccoli-grandi studiosi.

Google+
© Riproduzione Riservata