• Google+
  • Commenta
15 settembre 2006

Teramo: dal campo al campus

La cultura va incontro alla coltura. Del resto, la loro identica derivazione etimologica ne fa due parole gemelle che non possono non andare d’accor
La cultura va incontro alla coltura. Del resto, la loro identica derivazione etimologica ne fa due parole gemelle che non possono non andare d’accordo.
Parte a Teramo un progetto innovativo che permetterà agli oltre centomila agricoltori abruzzesi e non solo di incentivare e aggiornare le proprie conoscenze attraverso un percorso specializzato di formazione universitaria.
Il progetto, chiamato “Laureare l’agricoltura”, presentato ed illustrato a Pescara mercoledì 13 settembre in conferenza stampa dall’Assessore Regionale all’Agricoltura Marco Verticelli, nasce dalla stretta collaborazione della Regione Abruzzo con l’Università degli Studi di Teramo e con le organizzazioni professionali relative al settore, la Coldiretti, la Confagricoltura, la Cia, la Copagri e l’Arssa, l’Agenzia per i Servizi dello Sviluppo Agricolo.
Il programma prevede l’attivazione di una serie di corsi di laurea che si svolgeranno presso l’ateneo teramano nell’ambito delle Facoltà di Agraria e di Veterinaria in concomitanza con il Centro Studi in Biotecnologie.
Sette le opzioni di scelta che faranno parte di questa offerta formativa, con la possibilità di iscriversi a corsi di laurea di carattere generale come Scienze agrarie o Scienze forestali oppure a corsi specifici e mirati tra i quali Viticoltura ed Enologia e Scienze degli allevamenti e delle produzioni animali.
Per garantire un maggiore riscontro e per venire soprattutto incontro alle esigenze di quanti aderiranno all’iniziativa, verranno proposte interessanti agevolazioni ed utilizzati strumenti di flessibilità a norma di legge, personalizzati e compatibili con i costanti impegni lavorativi che tale mestiere comporta: teledidattica con esercitazioni on line, lezioni serali, full-immersion concentrati nei fine settimana. Ci sarà anche l’opportunità di diluire nel tempo gli anni necessari al compimento del percorso di studi e di ottenere riduzioni sulle tasse annuali.
Nell’economia moderna l’agricoltura oggi è degnata di un’attenzione superficiale ma non bisogna dimenticare che si tratta di una realtà assolutamente non obsoleta ma di primaria e fondamentale importanza e in progressiva emancipazione, dal momento che sempre più frequente è il suo rapporto con scienze vere e proprie quali la biologia e la genetica.
Obiettivo del progetto è appunto quello di qualificare l’esperienza di chi sulla terra investe e lavora e di fornire all’agricoltura le basi e le giuste competenze per incrementare la competitività e favorire una più rapida crescita del settore in termini di qualità, senza trascurarne gli aspetti tradizionali ma anzi rivalutandoli in una prospettiva nuova attraverso il miglioramento delle conoscenze tecniche e gestionali, con l’introduzione e l’applicazione della tecnologia più avanzata e con le strategie di marketing, ormai parola d’ordine per non perdere la capacità di stare e di muoversi sul mercato.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy